Venerdì 12 Maggio 2017 - 13:45

Sold out anche a Milano per il fenomeno Thegiornalisti

Elisa, Fabri Fibra e Carboni hanno accompagnato sul palco del Forum l'ultima rivelazione della musica pop italiana

Sold out anche a Milano per il fenomeno Thegiornalisti: un live ricco di super ospiti

Il dubbio è che, per correre dietro al titolo del loro album, 'Completamente sold out', a volte si spinga un po' troppo sull'acceleratore. Perché è umanamente comprensibile e piacevole raccontare al mondo che il concerto dei Thegiornalisti, impegnati a cantare 'Completamente' e 'Sold out', in effetti sia proprio così: pieno come una scatola di sardine. Detto questo, inutile fare la conta o raccontare gli improperi di chi è rimasto in fila al botteghino sotto la pioggia a caccia del proprio pass. Conviene soffermarsi sul popolo urlante dei venti-trentenni che hanno cantato a squarciagola tutti i pezzi 'attaccati' da Tommaso Paradiso. Dopo Roma, Milano, cioè il Forum, che di solito ospita star importanti e luccicanti: sold out o non sold out è una nota a margine.

Per due ore i fan dei Thegiornalisti sono stati protagonisti. Tommaso Paradiso ha una bizzarra abitudine: prima di iniziare a suonare un brano, ne accenna una strofa per farla cantare a cappella al pubblico. E solo dopo comincia a eseguirla, creando uno strano effetto ridondante. Ma al pubblico sembra non stufare e piacere. Durante il concerto, Paradiso & Co, rivelazione dell'ultimo anno discografico, hanno ripercorso vecchi successi, ma soprattutto hanno soddisfatto i fan con i pezzi del nuovo album. La maggiore approvazione l'hanno raccolta infatti con 'Senza', che apre il live, e poi con 'Sold out' e 'Completamente', che, attesissima, è arrivata solo nei bis.

Tommaso Paradiso, venerato dai fan (soprattutto dalle donne), sul palco del Forum non è sembrato così disinvolto come ci si sarebbe aspettato. Jeans e t-shirt scuri, occhiali da sole d'ordinanza, non è stato affascinante come al solito, a volte goffo e a volte imbarazzato. Tra frasi lasciate a metà e dichiarazioni insolite ("devo fare la pipì", con tanto di abbandono del palco per pochi minuti), il cantautore romano non è parso totalmente padrone della scena. Se sia realmente così o si tratti invece di un atteggiamento studiato, è complicato da stabilire. Forse è solo presto per affrontare un palco molto 'impegnativo' per una band che è arrivata da poco tempo al grande pubblico. Persino l'inserimento di ospiti come Elisa e Luca Carboni per vivacizzare lo scorrere del live ha avuto scarso effetto. L'unica nota che effettivamente ha scosso il palazzetto è stato lo sbarco di Fabri Fibra: d'altronde, la loro 'Pamplona' è una delle canzoni che siamo destinati a ballare per tutta l'estate.

Malgrado a livello di live sia difficile dare un voto alto ai Thegiornalisti, va concesso comunque loro il beneficio del dubbio. Un gruppo indipendente che scrive brani pop e riesce a guadagnarsi il favore del pubblico in così poco tempo va ancora e comunque tutelato come specie in via d'estinzione. E forse la dimensione estiva, all'aperto, dei concerti regalerà un risultato migliore. Del resto, per riempire i palazzetti e diventare 'animali da palcoscenico', di tempo ce n'è.

LA SCALETTA: Senza con Dario Faini, Gli alberi, Vieni e cambiami la vita, Mare Balotelli, Fine dell'estate, L'ultimo grido della notte, Disperato, Sbagliare a vivere, L'importanza del cielo, E menomale/Autostrade umane/Io non esisto, Proteggi questo tuo ragazzo con Luca Carboni, Luca lo stesso con Luca Carboni, Non caderci mai più, Fatto di te, Sold out, Per lei, Tra la strada e le stelle con Elisa, Il tuo maglione mio, Pamplona con Fabri Fibra, Non odiarmi. BIS: Promiscuità, Completamente, Balla.
 

Scritto da 
  • Chiara Troiano
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Usa, 40° anniversario dalla morte di Elvis Presley a Memphis

Quarant'anni senza il Re del Rock: l'omaggio dei fan davanti alla casa di Memphis di Elvis

Una veglia in Tennessee in memoria del cantante che ha cambiato la storia della musica

Taylor Swift, her mother Andrea and attorney Jesse Schaudies react to the verdict being read in Denver Federal Court where the Taylor Swift groping trial goes on in Denver

Taylor Swift vince in tribunale contro dj che le palpò fondoschiena

Risarcimento simbolico di un dollaro per la cantante statunitense: "Deve servire da esempio per le altre donne che potrebbero essere riluttanti a denunciare"

Festival Federico Cesi, il suono dei borghi umbri diventa un concerto

L'Umbria raccontata dalla musica classica per un mese intero

Taylor Swift e le molestie sessuali: prima vittoria in aula contro il dj David Mueller

Taylor Swift e le molestie sessuali: prima vittoria contro il dj

I giudici hanno respinto la denuncia del disc jockey, che aveva accusato la cantante di averlo fatto licenziare senza giusta causa