Lunedì 04 Aprile 2016 - 15:45

Smithers l'assistente di Mr Burns dei Simpson fa coming out: è gay

La scelta di uno degli autori del cartoon come messaggio d'amore per il figlio omosessuale

Smithers l'assistente di Mr Burns dei Simpson fa coming out: è gay

Waylon Smithers, l'assistente di Mr Burns dei 'Simpson', è gay. In una puntata speciale del cartone animato c'è il coming out del personaggio al servizio del dispotico multimilionario Montgomery Burns. Il personaggio di Smithers è stato intenzionalmente creato da Sam Simon con una sessualità ambigua, e finalmente ora viene allo scoperto. Tutto merito di Johnny, il figlio gay di 21 anni di uno degli autori della popolare serie animata, Rob LaZebnik. "Ho pensato: quale modo migliore per dire a mio figlio che gli voglio bene?", ha raccontato l'autore al New York Post. "La rivelazione che mio padre mi ami non è una grande rivelazione, ma ha accettato la cosa", ha spiegato Johnny. La puntata in cui Smithers si rivela gay è andata in onda negli Stati Uniti ieri sera e vede Homer in missione per trovare il giusto compagno all'assistente del signor Burns.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ex ministro Landolfi schiaffeggia inviato di 'Non è l'Arena' | Video

Danilo Lupo aggredito in pieno centro a Roma. Giletti: "Comprendo la reazione dialettica forte ma la violenza no"

Casting Crew per evento Citroen "I Like DS3 Party"

È morto Marco Garofalo, coreografo ed ex professore di Amici. Il mondo della danza in lutto: da Tommassini alla Cuccarini

Si è spento all'età di 61 anni. Ha curato il corpo di ballo di diverse trasmissioni televisive, da Ciao Darwin a Buona Domenica

Grande Fratello, flirt tra il fidanzato di Pezzopane e Lucia Bramieri?

Prima puntata già ricca di gossip: spuntano dei messaggi tra i due concorrenti, imbarazzo al momento dell'ingresso nella Casa

Los Angeles, premiere della prima stagione di Lost In Space su Netflix

Netflix, 55 nuove produzioni in tutto il mondo: 3 sono made in Italy

A poco più di due anni dal debutto del servizio in Italia, Netflix continua ad investire in produzioni originali locali