Mercoledì 03 Settembre 2014 - 14:39

Smart Card: Commissione Ue multa Infineon, Samsung e Philips

(Finanza.com) La Commissione europea ha inflitto una multa per complessivi 138 milioni di euro a tre produttori di smart card per aver creato un cartello tra il 2003 e il 2005. Nel dettaglio, a essere sanzionati sono stati la tedesca Infineon (per la maggior parte, con 82,8 milioni di euro di multa), la sudcoreana Samsung per 35,1 milioni e l'olandese Philips per 20,1 milioni. Secondo la Commissione Ue, i tre gruppi tecnologici hanno stretto accordi bilaterali tra settembre 2003 e settembre 2005, per coordinare il loro comportamento sul mercato, in violazione delle norme comunitarie. Un quarto partecipante al cartello, Renesas (che ai tempi era una joint venture tra Hitachi e Mitshubishi), ha beneficiato dlel'immunità per aver svelato per prima l'esistenza del cartello.
I chip delle smart card sono usati come sim card nei telefoni cellulari, nei bancomat o carte di credito, nelle carte di identità e nei passaporti, oltre che nelle sim delle pay Tv e in diverse altre applicazioni.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Perugia, bomba rudimentale in una busta davanti filiale Banca Etruria

Banca Etruria, tribunale annulla sanzioni: "Consob sapeva da fine 2013"

La Corte ha cancellato parte delle sanzioni, pari a 2,8 milioni di euro, inflitte lo scorso anno

Sciopero Ryanair 25 luglio 2018

Ryanair, verso un venerdì di scioperi dei piloti in Europa

Tagliati circa 400 dei 2.400 voli europei previsti, per un totale di circa 55 mila passeggeri coinvolti

Presentazione dei risultati raggiunti da Agenzia delle entrate nel 2017.

Fisco, riscossione in vacanza: ad agosto stop a un milione di atti

Al primo posto per numero di atti rimandati a settembre c'è la Lombardia