Mercoledì 18 Febbraio 2015 - 16:35

Sky Uno, domani a 'E poi c'è Cattelan' De Gregori e Francesca Comello

IMG

Milano, 18 feb. (LaPresse) - L'appuntamento con la prossima puntata del late night show 'E poi c'è Cattelan' è domani sera, giovedì 19 febbraio alle 23.10 su Sky Uno HD, con due nuovi grandissimi ospiti: per la prima volta negli studi della trasmissione, il cantautore Francesco De Gregori, che regalerà al pubblico una versione inedita de 'La leva calcistica della classe '68', e la star di Violetta Lodovica Comello.

L'appuntamento del giovedì sera su Sky Uno HD con il late show di Alessandro Cattelan continua a cavalcare l'onda del successo, grazie alla sottile intuizione e grande capacità di divertire il pubblico in maniera del tutto originale.

E dopo Cesare Cremonini, Maccio Capatonda, Herbert Ballerina, i Subsonica, Claudio Marchisio, Benedetta Parodi, Marracash, arrivano altri due ospiti d'eccezione.

Lodovica Comello, la giovanissima italiana divenuta una star interpretando un ruolo da protagonista nella serie tv Violetta, uno dei titoli teen più famoso al mondo. Cattelan racconterà la cifra del successo della giovane attrice attraverso la 'Google Battle', una battaglia a colpi di followers, e ad altre ad imperdibili performance musicali e non solo. Nella seconda parte della puntata sarà Francesco De Gregori a raccontarsi ai microfoni di 'E poi c'è Cattelan'. Il cantautore regalerà al pubblico di Sky Uno una versione inedita di uno dei più grandi cult musicali La leva calcistica della classe '68, accompagnato dagli Street Clerks.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Vogue Party a Parigi

Molestie, modelli accusano il fotografo Testino. Vogue: "Stop collaborazioni"

Dopo il caso Weinstein, lo scandolo coinvole ora il mondo della moda. Nel mirino anche il collega Bruce Weber

Milano, ultimi preparativi per la Prima della Scala

Scala, oggi la prima con il ritorno dell'Andrea Chénier e Anna Netrebko

La protagonista è Anna Netrebko, considerata da molti una nuova Callas

Attesa a Napoli per la pizza patrimonio immateriale dell'Unesco

Unesco, l'arte della pizza diventa patrimonio dell'umanità

Un riconoscimento a lungo atteso, che premia i pizzaiuoli, il loro lavoro, la loro identità