Mercoledì 14 Settembre 2016 - 21:00

Tatuaggio 'Dux': Sky sospende collaborazione con Di Canio

La decisione dopo la bufera sull'ex calciatore

Sky Sport sospende collaborazione con Paolo Di Canio

"Abbiamo fatto un errore. Ci scusiamo con tutti quelli di cui abbiamo urtato la sensibilità. Dopo aver parlato a lungo con Di Canio, nonostante la sua professionalità e competenza calcistica abbiamo deciso insieme di sospendere la sua collaborazione". È quanto detto da Jacques Raynaud, executive vicepresidente Sky Sport & Sky Media, nel corso della presentazione della nuova stagione di palinsesti 2016-2017 in merito alle polemiche per una foto appesa sui social network dell'ex calciatore con il tautaggio 'Dux' sul braccio.

Non è la prima volta che Di Canio finisce nei guai per le proprie tendenze politiche. Nel 2005, quando indossava ancora la maglia della Lazio, l'ex attaccante fu multato e squalificato per un turno per il saluto romano rivolto alla sua curva al momento della sostituzione nella gara giocata con la Juventus. Anche da allenatore Di Canio nel marzo 2013 finì al centro delle polemiche in Inghilterra, a causa della sua ideologia, quando assunse l'incarico al Sunderland al posto di Martin O'Neill.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Juve, Tapiro 'Striscia' a Moggi per radiazione: Non facevo niente

Juve, Tapiro 'Striscia' a Moggi per radiazione: Non facevo niente

Sul famoso episodio dell'arbitro Paparesta ha dichiarato: "Il tribunale ha sentenziato che l'arbitro non è stato chiuso nello spogliatoio e che il fatto non esiste"

Meret: Sono pronto alla rivalità con Donnarumma

Meret: Sono pronto alla rivalità con Donnarumma

Il portiere della Spal convocato da Ventura in Nazionale

Lucarelli: Comprare Livorno? A Messina sto bene

Lucarelli: Comprare Livorno? A Messina sto bene

L'ex attaccante smentisce le voci di un interesse sul club della sua città

Juventus-Milan: minacce ad arbitro Massa, indaga la Digos

Juventus-Milan: minacce ad arbitro Massa, indaga la Digos

Ha ricevuto una telefonata anonima e una lettera minatoria