Mercoledì 05 Aprile 2017 - 08:15

Siria, Russia accusa ribelli: Gas uscito da un loro deposito

Mosca appoggia Damasco, che nega di aver usato armi chimiche nell'attacco

Sospetto attacco chimico a Idlib: strage di bambini

Per il ministero della Difesa russo, la contaminazione con sostanze chimiche nella cittadina siriana di Khan Sheikhoun ieri è stata la conseguenza di un raid aereo delle forze governative su un deposito di armi chimiche dei ribelli. "Ieri, dalle 11.30 alle 12.30 ora locale, l'aviazione siriana ha condotto un attacco su un grande deposito di munizioni dei terroristi e una concentrazione di materiale militare alla periferia orientale di Khan Sheikhoun", ha dichiarato il portavoce del ministero di Mosca, Igor Konoshenkov, tramite su YouTube. "Sul territorio del deposito c'erano officine che producevano munizioni per armi chimiche", ha affermato il portavoce. Ha aggiunto che le armi chimiche sono state usate dai ribelli ad Aleppo lo scorso anno.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Germania, attacco con coltello a Wuppertal: un morto e un ferito

La situazione è ancora poco chiara e la polizia parla di "testimonianze discordanti"

Finlandia, accoltella passanti urlando Allah Akbar: preso

Attacco nella piazza del mercato a Turku. Testimoni hanno raccontato di aver visto almeno una vittima

FILE PHOTO: President Trump answers questions about the violence, injuries and deaths in Charlottesville in New York

Trump, Barcellona e i proiettili bagnati nel sangue di maiale

Il presidente Usa prima twitta: "Siate forti, vi vogliamo bene", poi invita a studiare "ciò che il generale Pershing degli Stati Uniti ha fatto con i terroristi presi"

L'Angelus della Domenica di Papa Francesco

Barcellona, la condanna del Papa: "Violenza offende Creatore"

Francesco esprime il suo cordoglio per le vittime degli attentati dove hanno perso la vita 14 persone, tra cui due italiani