Giovedì 17 Marzo 2016 - 13:15

Siria, regioni curde dichiarano autonomia. Damasco: Non valida

Il governo "diffida ogni parte dal tentare di minare l'integrità territoriale della Siria e l'unità del suo popolo"

Siria, regioni curde dichiarano autonomia. Damasco: Non valida

Tre regioni controllate dai curdi in Siria hanno approvato la creazione di un sistema federale autonomo nel nord del Paese, sfidando gli avvertimenti del governo di Damasco e della vicina Turchia su mosse unilaterali di questo genere. Lo hanno fatto durante una conferenza a Rmeilan, nella provincia di Hasakah.

Il governo di Damasco "diffida ogni parte dal tentare di minare l'integrità territoriale della Siria e l'unità del suo popolo". Lo ha riferito l'agenzia di Stato siriana Sana. Ciò, precisa, include le decisioni prese dai delegati curdi a Rmeilan per istituire un sistema federale autonomo nel nord del Paese. "Ogni dichiarazione con questo scopo non avrebbe alcun valore legale e sarebbe priva di ogni effetto legale, politico, sociale o economico, perché non riflette la volontà dell'intero popolo siriano", ha affermato il governo.

I curdi della Siria controllano di fatto un territorio ininterrotto di 400 chilometri lungo il confine con la Turchia, dal fiume Eufrate alla frontiera con l'Iraq. Controllano inoltre un'altra sezione di territorio del confine nordoccidentale nell'area di Afrin, a nordovest di Aleppo. Il voto sul modello federale era inizialmente previsto per ieri, ma è stato rimandato per le richieste delle comunità arabe e assire che esigevano rassicurazioni sul fatto che ciò non significherà la separazione dalla Siria, ha riferito l'Osservatorio siriano per i diritti umani.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Disney lavora a possibile offerta per acquisire Twitter

Disney lavora a possibile offerta per acquisire Twitter

Anche Salesforce.com starebbe lavorando a un'offerta, assieme con Bank of America

Terrorismo, Ue: Attacchi con armi chimiche sono possibili

Terrorismo, Ue: Attacchi con armi chimiche sono possibili

de Kerchove: E' necessario studiare i "nuovi modus operandi" dei jihadisti

Uomo spara in un supermercato ad ovest di Parigi: due feriti

Uomo spara in un supermercato ad ovest di Parigi: due feriti

E' accaduto nel sobborgo parigino di Port-Marly. Procura: No terrorismo

Referendum Svizzera, ministro a Gentiloni: No conseguenze ora

Referendum in Ticino, Gentiloni: Ostacolo a intesa Ue-Svizzera

Gli elvetici avvertono il ministro: Non ci saranno ripercussioni immediate sui lavoratori frontalieri italiani