Mercoledì 16 Dicembre 2015 - 14:30

Siria, Putin a Kerry: Cerchiamo con Usa soluzione a crisi

Incontro al Cremlino tra il presidente russo e il segretario di Stato americano sulla guerra in Medioriente e la lotta all'Isis

Kerry incontra Putin a Mosca

"Stiamo cercando insieme (agli Stati Uniti ndr.) un'uscita dalla crisi più grave in Siria". Lo ha detto il presidente russo, Vladimir Putin, all'inizio dell'incontro con il segretario di Stato americano John Kerry, che sta ricevendo al Cremlino. Lo riportano i media locali. Kerry è arrivato al Cremlino dopo avere avuto consultazioni con il ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov.

"Lavrov mi ha informato in modo dettagliato delle sue proposte e di alcune questioni che richiedono un'analisi aggiuntiva. Sono molto contento di riunirmi con lei e parlare di tutti questi temi", ha affermato Putin. Il leader del Cremlino ha detto di sapere che, dopo il suo recente incontro a Parigi con il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, Washington ha preparato una nuova proposta per la soluzione della crisi siriana. Dal canto suo, il segretario di Stato Usa John Kerry ha evidenziato che le ultime due riunioni sulla Siria a Vienna "sono state un ottimo inizio che apre una serie di opzioni".

"È molto chiaro che Lavrov e io siamo d'accordo sul fatto che Russia e Stati Uniti, insieme, possono fare molto per progredire" nella risoluzione del conflitto siriano, ha aggiunto. Putin, che aveva ricevuto Kerry già quest'anno a Sochi sul Mar Nero, ha scherzato con il segretario di Stato Usa sulla sua fitta agenda di viaggi all'estero: "Non ci dà il tempo di seguirla con così tanti viaggi. Deve dormire di più e riposarsi", gli ha detto. Dopo avere incontrato Lavrov, Kerry aveva passeggiato nella strada pedonale più conosciuta di Mosca, Arbat, dove ha comprato diversi regali e souvenir.

 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, presidio contro mamma licenziata da IKEA

Vantaggi fiscali illeciti a Ikea. L'Unione Europea indaga sull'Olanda

Due norme fiscali avrebbero favorito il colosso svedese dei mobili nei confronti della concorrenza. Ricavi spostati in Lussemburgo e Liechtenstein

Gerusalemme capitale, ancora proteste in tutto il mondo musulmano

Gerusalemme, raid Israele su obiettivi Hamas in Striscia Gaza

L'attacco in seguito ai razzi lanciati dalla zona palestinese

Libano, autista Uber confessa: "Ho ucciso la diplomatica britannica". Arrestato

Incastrato dalle riprese delle telecamere di sorveglianza stradali, che hanno filmato la sua auto

Cars are parked at Misurata Central Hospital

Libia, sequestrato e ucciso il sindaco di Misurata

Il corpo abbandonato fuori da un ospedale. I sospetti ricadono sulle milizie e i gruppi islamisti della città