Lunedì 22 Febbraio 2016 - 17:30

Siria, Usa e Russia chiedono tregua dal 27 febbraio

L'opposizione a Bashar Assad conferma che è stato raggiunto un accordo provvisorio su cessate il fuoco

Siria, doppio attenatato a Homs

Il coordinatore dell'opposizione siriana, l'ex premier Riad Hijab che presiede l'Alto comitato per i negoziati sostenuto dall'Arabia Saudita, ha annunciato che è stato raggiunto un accordo provvisorio su una tregua temporanea in Siria. Lo riporta Orient tv, emittente pro opposizione siriana, aggiungendo che l'intesa sarà applicata "nel rispetto di garanzie internazionali". Nel frattempo il presidente siriano Bashar Assad ha indetto le elezioni parlamentari in Siria per il 13 aprile. Lo riferisce la presidenza di Damasco.

USA E RUSSIA: DAL 27 FEBBRAIO. Una bozza sulla quale si sono accordati Usa e Russia chiede la cessazione delle ostilità in Siria a partire da sabato 27 febbraio, ma esclude lo Stato islamico e il Fronte Nusra legato ad al-Qaeda. Lo riferiscono due fonti diplomatiche occidentali, che confermano la notizia data inizialmente da al-Jazeera secondo cui la bozza invita le parti in Siria ad accordarsi per un cessate il fuoco entro mezzogiorno del 26 febbraio. 

ONU: CRIMINI CONTRO UMANITA'. In Siria "crimini contro l'umanità continuano a essere commessi dalle forze governative e dall'Isis. I crimini di guerra sono dilaganti" davanti all'inattività della comunità internazionale. È quanto afferma la commissione d'inchiesta internazionale indipendente delle Nazioni unite nel suo ultimo rapporto. "Flagranti violazioni di diritti umani e del diritto umanitario internazionale proseguono senza sosta, aggravate da una sfacciata impunità", aggiunge il documento.

DE MISTURA: RILANCIARE COLLOQUI. L'inviato speciale delle Nazioni unite per la Siria, Staffan de Mistura, ha detto a Reuters che l'accordo sulla cessazione delle ostilità in Siria raggiunto da Russia e Stati Uniti potrebbe permettere una rapida ripresa dei negoziati su un processo politico per porre fine alla guerra civile. "Ora possiamo rilanciare molto presto il processo politico necessario a porre fine a questo conflitto", ha detto De Mistura in una e-mail a Reuters.

TELEFONATA TRA OBAMA E PUTIN. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha telefonato al presidente russo Vladimir Putin per discutere della cessazione delle ostilità in Siria. Lo riferisce il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest. Il presidente russo, Vladimir Putin, secondo quanto riportano le agenzie di stampa russe, ha detto che l'accordo fra Russia e Stati Uniti su un cessate il fuoco in Siria è un passo reale per fermare lo spargimento di sangue e potrebbe diventare un esempio di azione contro il terrorismo.

GENTILONI: ITALIA FA SUA PARTE. "Siria, cessazione delle ostilità  finalmente possibile in base a proposta Usa-Russia. Italia fa la sua parte, tutti devono collaborare". Lo scrive su Twitter il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni.

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

11 settembre, Congresso boccia veto di Obama sulle cause a Riad

11 settembre, Congresso boccia veto di Obama sulle cause a Riad

La Camera dei Rappresentanti ha votato con 348 contrari al veto e 76 favorevoli,

Siria, Usa stanno valutando delle opzioni non diplomatiche

Siria, Usa stanno valutando delle opzioni non diplomatiche

La decisione dopo la fine del cessate il fuoco

Usa, spari in una scuola: due feriti, fermata una persona

Usa, spari in una scuola: tre feriti, fermato un adolescente

I colpi esplosi in una elementare della Carolina del Sud

Madonna e Katy Perry si spogliano a sostegno di Hillary Clinton

Nude sui social per sostenere la candidata democratica alla Casa Bianca