Martedì 09 Agosto 2016 - 10:15

Onu chiede tregua ad Aleppo: 2 milioni senza acqua e luce

Gli attacchi a ospedali e centri di assistenza non accennano a diminuire

Siria, Onu chiede tregua umanitaria ad Aleppo: 2 mln senza acqua e luce

Le Nazioni unite hanno chiesto una "pausa umanitaria" di 48 ore ad Aleppo, in Siria, per consentire di ripristinare le reti elettriche e garantire la fornitura d'acqua potabile, oltre che assistere la popolazione in difficoltà. Sono oltre 2 milioni i civili coinvolti dalla guerra soltanto nella zona di Aleppo; circa 275mila - spiega l'Ufficio per il coordinamento degli Affari umanitari dell'Onu - sono rimasti intrappolati nella zona est della città dall'inizio di luglio, quando è stata chiusa l'unica via di accesso all'area. Anche la parte ovest della città è isolata dal 6 agosto.

 

Il ginnasta Ahmad al-Sawas si allena tra le macerie di Aleppo

Gli attacchi a ospedali e centri di assistenza "non accennano a diminuire", dicono in una nota Yacoub El Hillo e Kevin Kennedy, rispettivamente ufficiale dell'Onu per gli aiuti umanitari in Siria e coordinatore regionale. L'acqua potabile che si trova nei serbatoi, inoltre, non è sufficiente a soddisfare i bisogni della popolazione. L'Onu ha quindi chiesto un cessate il fuoco di 48 ore per permettere di portare cibo e medicinali nella zona di Aleppo, e ripristinare la rete elettrica e quella idrica.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Bruxelles, Mark Zuckerberg al parlamento europeo

Facebook, Zuckerberg si scusa all'Ue. "No ingerenze in future elezioni"

Il fondatore del social network al Parlamento europeo. Tajani: "Monitoreremo"

Donald Trump riceve il presidente sudcoreano Moon Jae-in alla Casa Bianca

Nord Corea, Trump: "Possibile un rinvio del vertice con Kim"

L'incontro tra il presidente Usa e il leader nordcoreano è fissato per il 12 giugno a Singapore

Usa, il senato conferma Gina Haspel come direttore della CIA

Dazi, dopo la pace con gli Usa la Cina taglia tariffe su import auto

E intanto si avvicina la data in cui anche l'Unione Europea saprà la decisione di Trump

Siria, sette anni di guerra civile

Iraq, jihadista belga condannato a morte per appartenenza all'Isis

Nella prima udienza presso il tribunale di Baghdad si era dichiarato innocente