Domenica 17 Gennaio 2016 - 10:15

Siria, massacro Isis a Deir al-Zor: 300 morti, 400 civili rapiti

Strage dell'autoproclamato Stato islamico nell'area di confine con l'Iraq

Strage dell'Isis nell'area di confine con l'Iraq

I militanti dell'Isis hanno rapito circa 400 civili da una città che hanno attaccato ieri, nella provincia orientale della Siria di Deir al-Zor. Lo ha riferito la tv panaraba al-Mayadeen. I militanti hanno fatto irruzione nel villaggio di al Bughailiyeh uccidendo più di 280 persone, in maggioranza donne e bambini, e gettando i loro corpi nel fiume Eufrate, nella campagna di Deir al-Zor, vicino all'Iraq. Diversi kamikaze, ha riferito la tv, si sono fatti saltare in aria vicino a luoghi di governo. L'agenzia di stampa statale siriana, Sana, ha parlato di uccisioni di massa, con decine di persone massacrate. L'Osservatorio siriano per i diritti umani, con sede nel Regno Unito, ha detto che i militanti dell'Isis si sono intrufolati nel villaggio uccidendo decine di forze governative.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

La nave Diciotti arriva al porto di Catania ma resta ormeggiata

Diciotti, sbarco vietato. Unhcr: "Persone torturate, ne hanno diritto"

Dopo l'attracco a Catania, Salvini impedisce ai passeggeri di scendere a terra: "Prima l'impegno della Ue sulla redistribuzione"

Spanish Queen Sofia in Morocco

Marocco, fonti: Principe Hicham potrebbe aiutare giornalista accusato di molestie

La moglie dell'editore arrestato si è rivolta al reporter El Majdoubi pregandolo di intercedere con Hicham

ITALY-GOVERNMENT-MIGRANTS-DICIOTTI

Toninelli dà ok ad attracco nave Diciotti a Catania, ma Salvini blocca sbarco

Il ministro dell'Interno: "L'Europa faccia la sua parte o riportiamo migranti in Libia". Il Mit assicura: "Nessuno scontro"

Catalogna, migliaia in piazza a Barcellona dopo arresto Puigdemont

Spagna, armato di coltello assalta commissariato urlando 'Allahu Akbar': ucciso. Polizia: "Atto terroristico"

L'uomo ha fatto irruzione a Cornellà de Llobregat (Barcellona). Gli agenti hanno cercato di respingere l'attacco prima di aprire il fuoco