Venerdì 08 Aprile 2016 - 19:30

Siria, liberato grazie a Russia fotografo Usa rapito nel 2012

"Siamo riconoscenti per gli sforzi del governo russo" ha dichiarato il portavoce del Dipartimento di Stato Usa, Mark Toner

Il portavoce del dipartimento di Stato Usa, John Kirby

 Il governo siriano ha liberato il fotografo free lance americano Kevin Patrick Dawes, rapito nel 2012. Lo ha annunciato il Washinton Post. Anche il portavoce del dipartimento di Stato, John Kirby, in una nota ha riferito la liberazione di un cittadino Usa senza però fornire il nome. Dawes, 33 anni di San Diego, è stato rilasciato dopo molti mesi di negoziati. I dettagli del rilascio non sono ancora stati resi pubblici.

La Russia ha giocato un ruolo di primo piano nel rilascio del fotografo free lance statunitense da parte delle autorità siriane. Lo ha dichiarato il portavoce del Dipartimento di Stato Usa, Mark Toner. "Siamo riconoscenti per gli sforzi del governo russo che ha lavorato a favore di questo cittadino americano in Siria", ha spiegato Toner.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

PinkNews awards dinner

Brexit, May spinge su diritti cittadini Ue. E promette: "Resterete in Gb"

In post su Fb la premier britannica rassicura i comunitari regolarmente residenti nel Regno Unito

Barcellona, manifestazione contro l'indipendenza catalana

Sabato il governo di Madrid si riunirà per sospendere l'autonomia della Catalogna

Scaduto l'ultimatum. Puigdemont non risponde con chiarezza e rilancia: "Indipendenza se verrà attivato l'articolo 155"

Catalogna, cos'è e cosa prevede l'articolo 155 della Costituzione

Tutto quello che c'è da sapere sull''arma' del governo di Madrid

Brexit, May scrive una lettera ai cittadini Ue: "Potrete restare nel Regno Unito"

Brexit, May scrive una lettera ai cittadini Ue: "Potrete restare nel Regno Unito"

Accordo in vista per garantire i diritti di circa 3 milioni di stranieri che vivono nel Paese: "Vogliamo che rimangano"