Giovedì 13 Aprile 2017 - 16:00

Siria, Assad: L'attacco chimico a Idlib è un'invenzione al 100%

E rilancia: Raid degli Usa su deposito Isis, centinaia di morti

Siria, la replica di Assad: L'attacco chimico a Idlib è un'invenzione al 100%

L'attacco chimico dello scorso 4 aprile a Khan Sheikhoun, nella provincia siriana di Idlib, in seguito al quale gli Stati Uniti hanno compiuto il raid aereo contro una base dell'aviazione siriana, è "un'invenzione al 100%". È quanto afferma il presidente della Siria, Bashar Assad, in un'intervista all'agenzia di stampa francese Afp, che rilancia alcune dichiarazioni sul suo account Twitter. Nella prima intervista rilasciata dopo il raid Usa, Assad afferma che la Siria "non possiede armi chimiche" e che accetterà soltanto un'inchiesta "imparziale" sull'accaduto.
 

BOMBE USA SU DEPOSITO ISIS, CENTINAIA DI MORTI L'esercito siriano, invece, denuncia che un raid aereo compiuto ieri dalla coalizione a guida Usa ha colpito riserve di armi chimiche appartenenti allo Stato islamico uccidendo "centinaia di persone compresi civili". La coalizione anti Isis a guida Usa smentisce categoricamente la notizia diffusa dall'esercito siriano, che l'aveva accusata di avere compiuto un raid aereo in Siria che avrebbe provocato centinaia di morti. "Quanto sostiene la Siria non è corretto e probabilmente è una cattiva informazione data intenzionalmente", ha scritto a Reuters via e-mail un portavoce della coalizione, il colonnello dell'aviazione Usa John Dorrian.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Egitto, da Usa stop a 300mln in aiuti: pochi progressi in diritti umani

Usa, stop a 300mln in aiuti a Egitto: pochi progressi diritti umani

Frustrazione per una nuova legge che regola le organizzazioni non governative

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Si è fatta immortalare davanti a un manifesto del parco con un cartello dell'associazione animalista Peta

Barcellona, l'arrestato rivela: "Obiettivo era grande esplosione in Sagrada Familia"

Barcellona, l'arrestato: "Obiettivo era esplosione in Sagrada Familia"

Mohamed Houli Chemlal ha dichiarato davanti ai giudici che l'intenzione iniziale del gruppo era compiere un attentato di maggiori dimensioni

Ciampino, l'arrivo delle salme dei connazionali uccisi durante l'attentato di Barcellona

Barcellona, Francia: Non sapevamo di cellula. Salme vittime in Italia

I quattro terroristi arrestati in tribunale a Madrid. Filone d'indagine in Marocco