Sabato 08 Aprile 2017 - 18:30

Siria, base bombardata da Usa è operativa: decollati jet regime

Nuovi raid di Damasco colpiscono anche Khan Sheikhoun, dove Assad è accusato di aver condotto attacco con armi chimiche

Siria, la base bombardata dagli Usa è di nuovo operativa: sono decollati jet regime

Gli aerei da guerra siriani sono decollati di nuovo dalla base aerea di al-Shayrat, bombardata dalle forze statunitensi, per compiere raid su zone controllate da gruppi ribelli anti-Assad. Lo hanno riferito i media internazionali, citando analisti della pubblicazione su difesa e intelligence Jane's. I nuovi raid delle forze di Damasco hanno colpito otto cittadine, tra cui Khan Sheikhoun, stesso luogo in cui il regime del presidente Bashar Assad è accusato di aver condotto un attacco con armi chimiche. Secondo gli osservatori, la base aerea era stata danneggiata dal bombardamento americano, con diversi aerei e una pista distrutti.

Tuttavia, è possibile che l'avvertimento da Washington a Mosca prima dell'attacco abbia consentito a Damasco di trasferire i suoi velivoli prima del raid. La base di al-Shayrat è la seconda per dimensioni in uso da parte delle truppe siriane, preceduta da Hmeimin, usata dalle forze russe, dove secondo i media il regime starebbe spostando i suoi equipaggiamenti, considerandola più sicura.
 

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Grecia, muore italiano a Zante: rientro salma nel pomeriggio

Grecia, muore italiano a Zante: rientro salma nel pomeriggio

L'ambasciata di Atene è in contatto con la famiglia per prestare la massima assistenza

Brexit, governo May: "Niente visti per viaggiatori Ue in Gb. Ma permessi per lavorare"

Brexit, governo May: "Niente visti per i viaggiatori Ue ma permessi per lavorare"

La libera circolazione rimarrà anche dopo il divorzio, le imprese dovranno chiedere autorizzazioni

Rientra in Italia il re delle slot Corallo, arrestato nel 2016

Rientra in Italia il re delle slot Corallo, arrestato nel 2016

Ritenuto il promotore di un'associazione a delinquere a carattere transnazionale

Usa, Bannon attacca: I suprematisti bianchi sono dei perdenti, un mucchio di clown

Bannon: Suprematisti bianchi sono perdenti, mucchio di clown

Intanto l'ex direttore della Cia attacca Trump: "Causerà un danno duraturo al Paese"