Lunedì 23 Maggio 2016 - 12:00

Siria, Isis attacca Tartus e Jableh: oltre 100 i morti

A diffondere la rivendicazione è stata l'agenzia stampa Amaq, vicina al gruppo jihadista

Siria, Isis attacca Tartus e Jableh: oltre 100 i morti

Lo Stato islamico ha rivendicato la responsabilità degli attentati a Tartus e Jableh, roccaforti del regime di Damasco sulla costa siriana. A diffondere la rivendicazione è stata l'agenzia stampa Amaq, vicina al gruppo jihadista. I combattenti, ha riferito, hanno attaccato gruppi di alawiti, setta musulmana sciita di cui fa parte il presidente Bashar Assad. Almeno 101 persone sono morte e molte altre sono rimaste ferite negli attentati alle città sulla costa mediterranea della Siria. Lo ha fatto sapere l'Osservatorio siriano per i diritti umani. Almeno 53 persone sono morte per quattro esplosioni a Jableh, mentre altre 48 a Tartus.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Iran, due violenti terremoti colpiscono il Paese

La terra ha tremato a nordest di Kerman e nell'area occidentale già colpita da un sisma lo scorso novembre. Non ci sono ancora notizie di danni o vittime

Austria, esplosione in impianto gas a Baumgarten.

Austria, esplosione al terminal del gas di Baumgarten: un morto e 17 feriti

Lo scoppio nella centrale di smistamento più importante del Paese a Sud di Vienna. Alta colonna di fumo. Escluso, per ora, il terrorismo

FILE PHOTO: Laurent Wauquiez, the front-runner for the leadership of French conservative party "Les Republicains" (The Republicans) attends a political rally in Saint-Priest

Francia, Wauquiez prende il posto di Sarkozy: "Ricostruirò centrodestra"

È il nuovo leader dei "Republicains" e ora dovrà ricostruire una realtà politica ancora scossa dal fatto di non essere riuscita, per la prima volta nella Quinta Repubblica, ad arrivare al ballottaggio per la presidenza

New York, esplosione a fermata degli autobus di Manhattan

Esplosione a Nyc, un arrestato con giubbotto esplosivo. "Era collegato all'Isis"

Tra la 42esima strada e la 8th Avenue. L'attentatore rimasto ferito da un tubo-bomba. Si chiama Akayed Ullah, ha 27 anni, originario del Bangladesh