Venerdì 12 Agosto 2016 - 19:15

Siria, 2mila civili rapiti dall'Isis a Manbij: usati come scudi umani

I miliziani si sarebbero poi diretti nella città di Jarablous verso la frontiera turca

Siria, 2mila civili rapiti dall'Isis a Manbij

Militanti dello Stato islamico avrebbero preso in ostaggio duemila civili mentre scappavano da Manbij, ex roccaforte dell'Isis nel nord della Siria. Lo riferiscono fonti curde secondo i media locali e a confermarlo sono anche le Forze siriane democratiche (Sdf) secondo cui i civili presi in ostaggio sono stati utilizzati dagli jihadisti in fuga dal quartiere di al-Sirb come "scudi umani, cosa che ci ha impedito di prenderli di mira". I miliziani si sono quindi diretti verso la città di Jarablous, una roccaforte dell'Isis nella provincia di Aleppo, situata a una quarantina di chilometri a nord di Manbij, verso la frontiera turca, a bordo di 500 veicoli. Inolte, l'Sdf ha fatto sapere di essere riuscita a trarre in salvo altri 2.500 civili tenuti prigionieri degli jihadisti nel quartiere di al Sirb.

NUOVI RAID VICINO AD ALEPPO.  Almeno 15 civili sono rimasti uccisi e decine sono stati ferite in raid contro tra villaggi della provincia di Aleppo. Lo rende noto l'Osservatorio siriano per i diritti umani spiegando di non aver identificato la provenienza degli aerei da guerra. Sette delle vittime, tra cui bambini, sono morte nei villaggi di Heyan, Heritan e nella zona di Asia, nel nord della provincia. Altre otto persone sono invece rimaste uccise per i raid contro i villaggi di Urem al Kubra e Darat Eza, ad ovest di Aleppo.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

MEXICO-SECURITY

Messico, sei donne rapite e uccise da uomini armati

I corpi ritrovati vicino al luogo del sequestro, nello Stato di Tamaulipas, che ha uno dei tassi di criminalità più alti del Paese

"Odio il cellulare dei miei genitori": lo sfogo di un bimbo di 7 anni nel tema in classe

La maestra sorpresa lo posta su Facebook con l'hashtag #listentoyourkids. E il suo appello diventa virale

L'astronauta Alan L. Bean , pilota del modulo lunare , fotografato durante l 'attività extraveicolare sulla luna - Le foto fu fatta dal comandante Charles Conrad jr.

Addio a Alan Bean, quarto uomo sulla Luna

E' morto in Texas all'età di 86 anni. Partecipò alla missione Apollo 12

Coree, incontro a sorpresa Kim-Moon. Summit con Trump ancora possibile

Si sono riuniti per la seconda volta (la prima era stata il mese scorso) a Panmunjom, villaggio che si trova nella zona demilitarizzata nota come Dmz