Venerdì 13 Maggio 2016 - 13:00

Sicilia, bloccato traffico internazionale di reperti archeologici

Sequestrate centinaia di antichità di epoca greca e romana

Sicilia, bloccato traffico internazionale di beni archeologici

Una vasta operazione è stata condotta dai carabinieri del comando tutela patrimonio culturale, coordinata dalla Procura di Termini Imerese (Palermo), in diverse province siciliane, nei confronti di un'organizzazione criminale dedita al traffico di opere di interesse archeologico frutto di scavi clandestini in vari siti dell'isola. Sono stati già sequestrati centinaia di reperti di epoca greca e romana di notevole interesse archeologico. Una persona è stata portata in carcere, una messa agli arresti domiciliari e una sottoposta a obbligo di dimora. Altre 22 persone risultano indagate in stato di libertà.  E' stato arrestato un 56enne di Siracusa, ritenuto elemento di vertice del gruppo criminale. Per un altro siracusano sono stati disposti gli arresti domiciliari e, infine, l'obbligo di dimora è scattato per un 50enne paternese. Numerose perquisizioni sono state eseguite in provincia di Catania, Caltanissetta, Enna e Siracusa, a carico dei cosiddetti 'tombaroli'. 

L'indagine, avviata nel 2014 a seguito di un esteso fenomeno di scavi clandestini a Termini Imerese, al sito archeologico di 'Himera', ha accertato che tali reati erano riconducibili a un gruppo criminale ben strutturato, operante sull'intero territorio siciliano. L'indagine, quindi, ha avuto come obiettivo quello di disarticolare la rete criminale, risalendo fino ai vertici dell'organizzazione. Il gruppo era in grado di gestire tutte le fasi del traffico illecito: gli scavi clandestini in Sicilia; l'esportazione illecita tramite corrieri in Germania, la vendita all'estero dei beni, attraverso canali in via di ulteriore approfondimento. Nel corso delle indagini sono stati accertati scavi clandestini nei siti archeologici di Termini Imerese, Corleone e Petralia Sottana, nel palermitano, Augusta (Siracusa), Cattolica Eraclea (Agrigento) e Mussomeli (Caltanissetta). Sono in corso indagini all'estero per il recupero dei reperti trafugati.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Ancora piogge e temporali: il meteo del 22 e 23 maggio

Le previsioni dell'aeronautica militare

Asti, un reportage tra i luoghi dei 5 omicidi che hanno sconvolto la città

Tabaccaio ucciso durante una rapina: 5 arresti ad Asti

Manuel Bacco perse la vita nel 2014, cercando di difendere la moglie dai malviventi

Blitz allevatori all'Antitrust per la 'Guerra del latte'

Antitrust, al via al 13mo convegno: tra gli sponsor anche Intesa San Paolo

I lavori saranno aperti il prossimo 24 maggio dal Johannes Laitenberger, direttore generale della concorrenza della Commissione europea e dal presidente Agcm Giovanni Pitruzzella

Bari, turista americana trovata morta in un b&b con lividi sul collo

Fermo, lite culmina in tragedia: pensionato uccide la moglie con un fucile

Le ha sparato tre colpi al petto, durante un litigio in camera da letto