Domenica 11 Dicembre 2016 - 23:30

Si sveglia superstite Chapecoense: non ricorda nulla

Nello schianto dell'aereo sono morte 71 persone

Si sveglia superstite Chapecoense: non ricorda nulla dell'incidente

La tragedia del Chapecoense non è ancora una realtà per il difensore Neto, uno dei sei superstiti del tragico incidente aereo in Colombia nel quale sono morte 71 persone. Il giocatore si è svegliato da 24 ore, secondo quanto riporta Globoesporte, e anche se continua a restare in gravi condizioni riesce a respirare da solo, senza l'ausilio di macchinari. Ma non ricorda nulla e non sa ancora dell'incidente aereo. Continua a chiedere il risultato di quella finale di Coppa Sudamerica a cui lui e i suoi compagni di squadra erano diretti quando l'aereo è precipitato a Medellin, in Colombia. E si chiede anche come mai si trovi in ospedale.

A seguirlo costantemente, oltre a uno dei medici della Chapecoense, Carlos Mendonca e allo staff medico dell'ospedale di Medellin, anche un'equipe di psicologi. Il consiglio è di non raccontare ancora nulla a Neto per evitare che possa "generarsi uno choc emozionale che in questo momento potrebbe pregiudicare il recupero clinico del ragazzo", come spiega lo stesso Mendonca citato da Globoesporte.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Papa Francesco in visita a Temuco

Cile, Papa condanna frange estremiste nativi: "No riconoscimento a prezzo vite"

Continua il viaggio di papa Francesco in Cile. Il pontefice ha celebrato la santa messa davanti alle rappresentanze delle popolazioni indigene originarie dell'Araucanìa

Catalogna: si riunisce il nuovo Parlamento

Catalogna, indipendentista Torrent eletto presidente Parlament

È stato eletto con 65 voti a favore e 56 contrari

Ronaldinho File Photo

Si ritira Ronaldinho, Pallone d'oro del 2005. Tre stagioni nel Milan

Il brasiliano, 37 anni, da quasi due non gioca partite ufficiali pur essendo tesserato del Fluminense. Ha giocato nel Psg e nel Barca

Russiagate, da Mueller mandato comparizione per Bannon

L'ex capo stratega della Casa Bianca chiamato per testimoniare davanti a un grand jury sui possibili legami fra lo staff di Trump e la Russia durante la campagna elettorale