Sabato 01 Aprile 2017 - 20:00

Si è suicidata Raudha Athif, la modella dagli occhi color mare

La giovane è stata trovata morta nella sua stanza a Rajshahi, in Bangladesh

Si è suicidata Raudha Athif, la modella dagli occhi color mare

Si è suicidata la modella e studentessa 21enne Raudha Athif, originaria delle Maldive, che era stata trovata morta nella stanza della pensione in cui viveva a Rajshahi, in Bangladesh. Lo ha riferito Dhaka Tribune nella sua versione online, citando il risultato dell'autopsia. La ragazza è stata sepolta oggi a Rajshahi, dopo che i test sono stati conclusi.

"Non c'erano segni di violenza sessuale o nessun tipo di abuso sul corpo. Abbiamo inviato campioni per ulteriori test per verificare se abbia ingerito pillole. Comunque a questo punto siamo certi che si sia trattato di suicidio", ha affermato Emdadul Haque, uno dei medici che ha condotto l'autopsia. La giovane era diventata famosa per i suoi occhi azzurri, tanto da essere soprannominata la "ragazza dagli occhi color del mare". Era apparsa anche sulla copertina di Vogue India.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Thailandia, Musk attacca sub: "Pedofilo". Lui pronto a fare causa

Le accuse dell'ad di Tesla dopo che il sommozzatore ha bocciato la sua offerta di fornire un sottomarino in miniatura per estrarre i calciatori

SUMMIT G8 - IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI  BILL CLINTON STRINGE LA MANO A VLADIMIR PUTIN

Un leader russo, quattro presidenti Usa: Putin e i rapporti con Washington

Relazioni altalenanti nel bene e nel male, ma mai rapporti duraturi. Ecco i precedenti e la situazione attuale con Trump

Summit Putin-Trump a Helsinki. Il presidente Usa: "Spero che le nostre relazioni diventino straordinarie"

Città blindata per l'occasione. Proteste alla vigilia, attesi nuovi cortei. Ecco il programma del bilaterale e i temi scottanti sul tavolo

THEMENBILD, Konzentrationslager Auschwitz I

Polonia, rubano mattoni Auschwitz: incriminati 2 turisti ungheresi

Sono stati accusati formalmente di furto di un bene culturale