Sabato 26 Novembre 2016 - 17:45

Serie B, pari tra Vicenza e Benevento: giallorossi terzi

Il match è finito a reti inviolate

Serie B, pari tra Vicenza e Benevento: giallorossi terzi

Vicenza e Cittadella hanno pareggiato 0-0 in una partita valida per la 16/a giornata del campionato di Serie B. Un risultato che consente ai giallorossi sanniti di agganciare al terzo posto il Cittadella. Punto prezioso anche per la compagine veneta in chiave salvezza. Al Menti i 13 punti di differenza fra le due squadre non si sono visti, è infatti il Vicenza a fare la partita con il Benevento costretto quasi sempre sulla difensiva. Nel primo tempo padroni di casa più volte vicini al gol. Giacomelli coglie un palo al 27', mentre Signori nel finale manca di un soffio il vantaggio. Nel Benevento si salva il solo Ciciretti, rinfrancato dopo la convocazione in Nazionale. Nella ripresa ancora la squadra di Bisoli vicinissima al gol con un palo sfortunato di Bellomo di testa. Per il Benevento le occasioni migliori sui piedi di Buzzegoli e del solito Ciciretti. I sanniti vedono interrotta una serie di quattro vittorie, ma il punto di oggi per come è andata la partita vale oro.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Abodi: Tavecchio è un amico ma serve una strada nuova

Abodi: Tavecchio è un amico ma serve una strada nuova

Il presidente della Lega B rilancia la sua candidatura alla presidenza di Federcalcio

Pagelle di Milan-Fiorentina: Bacca delude, Deulofeu incanta

Pagelle di Milan-Fiorentina: Bacca delude, Deulofeu incanta

Le pagelle di Milan-Fiorentina 2-1, posticipo della 25/a giornata di Serie A.

Pisa - Frosinone

Serie B, pareggio a reti bianche tra Pisa e Frosinone

La squadra di Marino sale a 48 punti, a +2 sul Benevento. Quarto pareggio consecutivo per il Pisa, che raggiunge quota 28

Stop del Mibact su stadio Roma. Raggi: Novità incide su dossier

Stop del Mibact su stadio Roma. Raggi: Novità incide su dossier

Critici i proponenti del progetto dopo il parere della soprintendenza: "Singolare tempistica, ci difenderemo"