Sabato 18 Novembre 2017 - 17:30

Serie B, la 15° giornata: Bari e Parma vincono e salgono in vetta

Empoli e Perugia, ritorno al successo con pioggia di gol

Novara - Bari

Aspettando il Palermo, impegnato nel posticipo contro il Cittadella, Bari e Parma si portano in testa al campionato di Serie B dopo gli incontri validi per la 15esima giornata. I ducali hanno dominato (4-0) contro il fanalino di coda Ascoli, mentre i pugliesi hanno espugnato il campo del Novara (2-1). Tiene il passo anche l'Empoli, che torna a vincere dopo tre giornate regolando 5-3 tra le mura amiche il Cesena in una gara ricca di gol. L'Entella costringe il Venezia sullo 0-0, Pescara e Perugia tornano a sorridere dopo un periodo difficile superando rispettivamente Pro Vercelli e Carpi. Pareggi per 1-1 negli scontri salvezza Brescia-Spezia e Foggia-Ternana.

Brescia-Spezia 1-1

Brescia e Spezia si spartiscono la posta in palio nel match del 'Rigamonti'. Per i liguri, che salgono a 17 punti, si tratta del quarto pareggio consecutivo, mentre i lombardi salgono a 18, restando appena sopra la zona playout. Dopo una iniziale fase di stallo Granoche scuote gli ospiti al 25' con un tiro da distanza ravvicinata su cui è strepitosa l'opposizione di Minelli. La ripresa riserva più emozioni. Al 9' la girata di Caracciolo si spegne sul fondo, dalla parte opposta il traversone di Lopez finisce contro il palo, con il Brescia che si salva in qualche modo. La gara si accende nei venti minuti finali: al 27' Caracciolo di testa sul cross di Cancellotti illude le 'rondinelle', che appena cinque minuti dopo incassano l'1-1 di Ammari, lesto ad avventarsi sulla respinta di Minelli. Al 40' Dall'Oglio lascia i padroni di casa in dieci uomini, ma lo Spezia non ne approfitta e il risultato non cambia più.

Novara-Bari 1-2

Il Bari torna a vincere in trasferta: i pugliesi espugnano il campo del Novara (1-2). Un successo che proietta i ragazzi di Fabio Grosso in testa alla classifica, a braccetto con il Parma, con 26 punti. La squadra di Corini continua il digiuno dalla vittoria e resta ferma a 18. Le reti nella ripresa dopo un primo tempo avaro di emozioni e nel quale si fanno sostanzialmente preferire i padroni di casa. E' Petriccione a firmare il vantaggio dei biancorossi al 48' battendo Montipò sul traversone basso di Tello. In pieno recupero, al 91', sugli sviluppi di un contropiede, il raddoppio di Anderson, che chiude i giochi insaccando sul servizio da Tello. Al settimo di recupero i padroni di casa accorciano le distanze con un colpo di testa di Maniero su azione d'angolo.

Parma-Ascoli 4-0

Il Parma cala il poker all'Ascoli. Nella settimana che ha visto la nomina di Jiang Lizhang come nuovo presidente i ducali travolgono i bianconeri 4-0, conquistano la quinta vittoria nelle ultime sei gare ed insieme al Bari guardano tutti dall'alto al basso in classifica in attesa del risultato del Palermo. Al 'Tardini' è Iacoponi a sbloccare il risultato al 6' con una conclusione dalla distanza. Nella ripresa i padroni di casa raddoppiano con Insigne che batte Lanni con un tiro-cross deviato da Gigliotti (74'). Nel finale, dopo che gli ospiti falliscono un rigore con Santini, ipnotizzato da Frattali, e restano in dieci per l'espulsione di Addae, il Parma dilaga andando ancora a segno con Baraye, in rete dopo aver soffiato palla a Pinto (88') e Munari, servito da Insigne (95'). Gli emiliani salgono a quota 26, i marchigiani incassano la quarta sconfitta consecutiva, ottava complessiva e resta fanalino di coda con 13 punti.

Empoli-Cesena 5-3

Vittoria rocambolesca ma meritata dell'Empoli, che supera 5-3 il Cesena e ritrova un successo che mancava da tre giornate. Dopo tre pareggi si interrompe invece la striscia positiva dei romagnoli, che restano al penultimo posto a 14 punti. Al 14' i padroni di casa sbloccano il risultato con Donnarumma, che approfitta dell'errore di Agliardi per segnare a porta sguarnita sul traversone di Untersee. La reazione degli ospiti non si vede, e nella ripresa al 14' i toscani raddoppiano, ancora con Donnarumma, su rigore concesso per una trattenuta in area su Simic. L'Empoli non si accontenta e al 27' Caputo di destro cala il tris. In un sussulto d'orgoglio però Fazzi accorcia le distanze pochi minuti dopo con un bolide dal limite dell'area. L'undici di Vivarini non si scompone e dilaga. Al 40' Zajc dopo un primo tentativo respinto da Agliardi ribadisce in rete, due minuti dopo Krunic firma il pokerissimo con un colpo sotto. In pieno recupero il Cesena rende meno amara la sconfitta grazie alle reti di Jallow e Moncini.

Perugia-Carpi 5-0

Il Perugia ritrova il successo dopo otto partite e lo fa in modo travolgente: al 'Curi' gli umbri calano la 'manita' al Carpi. Partenza sprint per i padroni di casa, in rete dopo tre minuti con Buonaiuto, a segno con un gran rasoterra e al 9' con il perfetto diagonale di Bandinelli dal limite dopo aver ricevuto palla dal nordcoreano Han. Il tris è firmato da Di Carmine che sfrutta al meglio l'ottimo assist di Buonaiuto (33'). Nella ripresa il Perugia arrotonda ancora con la girata vincente di Di Carmine (60'), cinque minuti dopo scrive il suo nome nel tabellino anche Han, in gol su servizio di Ligi. Gli emiliani mancano a quattro minuti dalla fine il gol della bandiera con il rigore calciato da Malcore sulla traversa. Prima vittoria per la gestione Breda e Perugia a quota 18, Carpi che resta a 20 punti.

Entella-Venezia 0-0

L'Entella rallenta la corsa del Venezia verso la vetta della classifica costringendo i lagunari al pareggio a reti bianche davanti al proprio pubblico. I liguri, al terzo pari di fila, restano in zona playout agganciando la Pro Vercelli, mentre i veneti affiancano il Frosinone a 25 punti, a una lunghezza dalla coppia in vetta Bari-Parma. I padroni di casa sprecano una ghiotta occasione già nei primissimi minuti con De Luca, che spara addosso ad Audero da buona posizione. Il Venezia si salva nuovamente al 23' sul colpo di testa di Troiano (a lato) e si fa vedere per la prima volta dalle parti di Iacobucci al 25' con Zampano, che calcia alto. Al 35' altro squillo dell'undici di Inzaghi con Marsura, che scalda i guanti di Iacobucci. Nella ripresa il Venezia appare più intraprendente: Falzerano in avvio spreca in contropiede non inquadrando lo specchio della porta. Al 29' però l'Entella sciupa una grossa opportunità con Diaw, che trova la respinta di Audero, e con Luppi, che sul successivo tapin viene murato da Andelkovic. Il finale sorride ai liguri che però non trovano il guizzo decisivo.

Pescara-Pro Vercelli 3-1

Il Pescara cala il tris alla Pro Vercelli: gli abruzzesi si impongono 3-1 sui piemontesi all'Adriatico. Nel primo tempo padroni di casa subito sfortunati al 3' con la traversa centrata da Pettinari. La formazione di Zeman si porta avanti al 37' con il colpo vincente, su cross di Crescenzi, di Pettinari, anche autore nella ripresa del raddoppio con un tocco 'morbido' dopo l'assist di Brugman (55'). Poco dopo Pescara ancora a segno con Capone, servito da Mancuso (60'). Cinque minuti dopo accorciano le distanze gli ospiti con Morra, ma la rimonta non si concretizza. La Pro Vercelli si ferma dopo due vittorie consecutive, il Pescara torna al successo dopo quasi un mese.

Foggia-Ternana 1-1

Un punto a testa per Foggia e Ternana nello scontro salvezza valido per la 15/a giornata di Serie B. Per gli umbri quarto pareggio di fila, mentre i pugliesi continuano a muovere la classifica dopo il successo di Ascoli. Pronti-via e gli ospiti sbloccano il risultato con Tremolada, che trafigge Guarna con un sinistro dalla distanza. Immediata la replica del Foggia, che spreca al minuto 8 con Beretta, che manca l'appuntamento con il pallone sul suggerimento di Gerbo. Al 17' l'undici di Pochesci sfiora invece il raddoppio con Montalto, che in scivolata arriva leggermente in ritardo e non trova la porta. Al 38' brivido per gli ospiti sulla punizione di Coletti, fuori di un niente. Sul finire del primo tempo nuovo tentativo della Ternana con Montalto, che di testa impegna Guarna alla respinta in tuffo. Nella ripresa al 20' il Foggia trova l'1-1: cross di Vacca per Fedato che di testa prolunga per Beretta che supera Bleve. I padroni di casa spingono nel finale ma il risultato non cambia più.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Firenze, incontro arbitri e Lega Serie B

L'avvocato Mauro Balata, eletto presidente della Lega Serie B

Voto non unanime. Si ritira l'altro candidato, Gianluca Paparesta. E' stato procuratore Federale interregionale

Empoli - Pescara

Serie B, prove di fuga per Empoli, Frosinone e Palermo. Si ferma il Venezia di Inzaghi

I toscani soli al comando a quota 20. Ma la Pro Vercelli (ultima, ne ha 10). Bene Parma, Cittadella e Salernitana

Venezia - Empoli

Serie B, Venezia batte Empoli e vola in vetta, colpo Novara a Palermo

Cremonese, Bari, Pescara, Frosinone e Novara seconde a pari merito con un solo punto di distanza

Perugia - Pro Vercelli

Serie B, all'ottava giornata la classifica è cortissima

Le partite dell'ottava giornata di campionato