Domenica 05 Febbraio 2017 - 18:45

Serie A, Sassuolo espugna Marassi con Pellegrini: Genoa a picco

Il Grifone esce tra i fischi del pubblico

Genoa - Sassuolo

Stava per vincere la pioggia, che ha messo a rischio lo svolgimento della partita, la voleva vincere il Genoa - che non centra il successo da 7 partite ormai - ma l'ha fatta sua il Sassuolo. Gli emiliani fanno piangere ancora Marassi e scavalcano in classifica il Grifone, che esce tra i fischi del pubblico.

Crisi nera per la squadra di Juric, penalizzata sicuramente dalle condizioni del campo ma apparsa poco lucida e incapace di trovare alternative tattiche contro una squadra che, a dispetto dei 23 gol subìti in trasferta finora, si è difesa bene. Il Genoa parte pensando di fare un sol boccone dell'avversario ma al primo tiro in porta del Sassuolo arriva il gol ospite: punizione di Berardi, pallone in area che arriva sul secondo palo dove c'è Pellegrini che col destro supera Lamanna e realizza il quinto gol stagionale mentre per il Genoa è l'ottava rete presa su calcio piazzato. Subito dopo Matri si divora il gol del raddoppio quando di testa, su cross di Duncan dalla sinistra, di testa tutto solo manda a lato. Il Genoa non si ritrova, Pandev prova a rendersi pericoloso ma è mal servito e si va al riposo col Sassuolo in vantaggio.

Nella ripresa l'avvio è di marca locale: al 6' su crossi di Cataldi, Gentiletti di testa colpisce la traversa, poi Pandev calcia a lato dal limite. Subito dopo il Genoa sfonda sulla sinistra, cross di Palladino, deviazione e sulla ribattuta Laxalt calcia altissimo da ottima posizione. Al 10' Consigli dice no a Hiljemark ma nonostante l'assedio ligure il Sassuolo riesce a difendersi con ordine e quando può, visti gli spazi che si aprono, prova a pungere. Viene ammonito Izzo ed è un giallo pesante perchè - diffidato - salterà la trasferta col Napoli venerdì. Juric tenta la carta Taarabt, mandato in campo al posto di Pandev, ma col passare dei minuti il forcing del Genoa - benchè costante - perde intensità e concretezza. Le prova tutte Juric che lancia anche Pinilla in campo ma non c'è verso di cambiare l'inerzia della gara. Fa festa il Sassuolo, per il Genoa è notte fonda.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Genoa, Perin: Sono guarito, non vedo l'ora di iniziare

Genoa, Perin: Sono guarito, non vedo l'ora di iniziare

L'estremo difensore è finito nel mirino del Milan nelle scorse settimane come possibile sostituto di Gigio Donnarumma

Roma: ufficiale ingaggio Pellegrini da Sassuolo per 10 milioni

Roma: ufficiale ingaggio Pellegrini da Sassuolo per 10 milioni

Per il 21enne si tratta del ritorno nel club nel quale ha seguito tutta la trafila del settore giovanile

Eusebio Di Francesco nuovo allenatore dell'AS Roma

Di Francesco è il nuovo tecnico della Roma: contratto fino al 2019

Il saluto del Sassuolo: "Sono stati 5 anni indimenticabili, 5 anni di vittorie memorabili e di sogni realizzati"