Domenica 05 Febbraio 2017 - 17:30

Serie A, Parolo cala il poker: Lazio travolge Pescara 6-2

Una vittoria che rilancia verso la zona-Champions la squadra di Simone Inzaghi

Serie A, Parolo cala il poker: Lazio travolge Pescara 6-2

L'Aquila torna a volare. Dopo la tonificante vittoria in coppa Italia a San Siro con l'Inter - valsa il derby di semifinale con la Roma - la Lazio si riprende dalle due sconfitte di fila in campionato con Juventus e Chievo e torna al successo che mancava dalla gara con l'Atalanta con un suonante 6-2 al Pescara. Man of the match Parolo, autore di un clamoroso poker che rilancia verso la zona-Champions la squadra di Simone Inzaghi.

Sembrava tutto facile per la Lazio che, dopo uno spavento iniziale per un'iniziativa di Caprari, piazza un uno-due terrificante con un bomber a sorpresa. Parolo firma due gol quasi in fotocopia a cavallo tra il 10' ed il 14': prima su cross di Anderson con un colpo di testa imparabile e poi ancora di testa (e ancora fin troppo libero) su angolo battuto da Biglia. A riaprire la gara per il Pescara è ancora... Parolo: un errore del centrocampista che allontana male la palla consente la conclusione a Kastanos: gran destro dal limite, respinto da Marchetti ma in tap-in arriva e segna Benali. Il Pescara recupera convinzione, la Lazio è imbambolata e rischia di subire il pari al 36': atterrato in area Zampano da Hoedt dopo un'imperdonabile leggerezza di Lukaku, per Giacomelli è rigore ma Caprari si fa parare il tiro dal dischetto da Marchetti. Il 2-2 però arriva lo stesso prima del riposo. Lo firma Brugman con un sinistro esplosivo su azione di calcio d'angolo.

Tutto da rifare per la Lazio che sembra in bambola ma a ridarle ossigeno è ancora Parolo. Dopo soli 4' nella ripresa il centrocampista legittima la sua giornata magica ancora con un colpo di testa vincente: su cross di Felipe Anderson va Milinkovic-Savic che prova il pallonetto ma prima che la palla entri in porta arriva il tap-in di testa di Parolo. E' la svolta: i biancocelesti (in maglia blu) capiscono che è il momento di chiudere i conti e trovano al 12' il quarto gol con Keita. Fa tutto benissimo Immobile, che soffia il possesso a Muntari e si invola verso la porta avversaria. Non riesce a fermarlo un difensore in scivolata, e la punta laziale decide di appoggiare al compagno, che a porta vuota mette in rete. Immobile poi si prende anche la gloria del quinto gol (senza esultare per rispetto alla sua ex squadra) segnando su azione d'angolo. Con un Pescara ormai depresso arriva anche il sesto gol per l'incredibile quarto centro di Parolo, su cross di Lulic, con un secco tiro al volo.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Caso Anna Frank, chiesti 2 turni a porte chiuse per la Lazio

La sentenza della Procura fedelae è prevista per l’inizio della prossima settimana

Spal - Lazio

Serie A, Immobile cala il poker: Lazio travolge Spal 5-2

Non è bastato l'orgoglio alla Spal per evitare la sconfitta, vendicata dagli ospiti la gara d'andata quando all'Olimpico la Lazio fu frenata sullo zero a zero

Inter - Lazio

Inter-Lazio 0-0, le pagelle: ancora male Icardi

Strakosha e De Vrij i migliori in campo

Inter - Lazio

Più Lazio che Inter, ma è solo 0-0 a San Siro nel posticipo

Pareggio a reti bianche per Inter e Lazio