Domenica 24 Settembre 2017 - 18:00

Serie A, pagelle Inter-Genoa 1-0: male Dalbert, D'Ambrosio decisivo

I voti del match

Inter - Genoa

Le pagelle di Inter-Genoa 1-0, gara valida per la sesta giornata di Serie A.

INTER

Handanovic 6.5 Un solo intervento, decisivo, su Taarabt. Proprio come fanno i grandi portieri.

D'Ambrosio 7 Prestazione zoppicante, anche perché Taarabt dal suo lato non gli fa passare di certo un pomeriggio tranquillo. Ma segna il gol vittoria che regala i tre punti alla sua squadra quando ormai il pareggio sembrava scritto.

Skriniar 6.5 Prova impeccabile, dalle sue parti non si passa. Ormai è una garanzia. Miranda 6.5 In coppia con Skriniar annulla o quasi Pellegri. Sicuro.

Dalbert 5 Era stato preso in estate come terzino di spinta. Al momento appare solo timido e impacciato. Vecino 6 Ha gamba e voglia di far bene. A volte però tende a strafare e si perde in giocate troppo leziose.

Borja Valero 6 Dà ordine in mezzo al campo ma mancano i guizzi dei giorni migliori. (dal 26' st Karamoh 6.5 Il suo ingresso cambia la partita. La difesa del Genoa, fin lì impeccabile, fatica a contenerlo. Che Spalletti abbia trovato un uomo in più che possa far rifiatare i titolarissimi?).

Candreva 5.5 Più impreciso del solito, soprattutto nell'ultimo passaggio. (dal 14' st Eder 6 Non riesce a incidere come fatto a Bologna).

Brozovic 6 Spalletti gli concede una chance importante dal 1' e lui quanto meno ci mette la voglia. E' anche sfortunato: un paio di volte trova sula propria strada Perin, sul finire del primo tempo centra invece il palo. (dal 35' st Joao Mario sv).

Perisic 6.5 Meno ispirato di altre occasioni, ma tutti i pericoli che porta l'Inter nell'area di rigore avversaria passano spesso e volentieri dalle sue giocate.

Icardi 5.5 Appannato, la cosa migliore della sua partita è il ripiegamento difensivo a metà primo tempo in anticipo su Pellegri. Non proprio il massimo della vita per un attaccante.

All. Spalletti 6.5 Nonostante le difficoltà, la sua Inter continua a macinare punti.

GENOA

Perin 6 Impeccabile fino al gol di d'Ambrosio, su cui non è esente da colpe.

Biraschi 6 Attento dietro, pungente nelle sortite offensive.

Rossettini 6 Comanda la difesa come un veterano. E il bunker regge fin quasi alla fine.

Zukanovic 6.5 Diligente e sempre sul pezzo. Icardi e Candreva non lo mettono quasi mai in apprensione.

Rosi 5.5 In affanno, fatica a trovare la giusta posizione in campo. Anche perché Perisic dal suo lato è un pericolo costante.

Cofie 6 Meglio in fase di interdizione, la gabbia su Brozovic per larghi tratti della partita funziona.

Miguel Veloso 6 Qualità e quantità in mezzo al campo. Una sicurezza insomma. Esce per infortunio (dal 33' st Rigoni sv).

Laxalt 6 Dal suo lato Candreva lo costringe a un lavoro di copertura che svolge in maniera egregia. Sfiora il gol in avvio ripresa. (dal 7' st Migliore 5 Soffre l'esuberanza di Karamoh).

Omeonga 6 Volenteroso, anche se manca un po' di personalità. Si immola lasciando i suoi in dieci dopo aver steso Eder lanciato a rete.

Taarabt 6 E' il giocatore che mette maggiormente in apprensione la retroguardia nerazzurra tra guizzi personali e pregevoli scambi con Omeonga e Laxalt. Peccato rovini tutto con un'espulsione evitabile.

Pellegri 6 Scendere in campo a San Siro a soli 16 anni non è semplice. Soprattutto quando devi lottare con due 'marcantoni' come Skriniar e Miranda. Fa quel che può, in attesa di tempi migliori. (dal 28' st Pandev 6 Osannato dal pubblico di fede nerazzurra, dimostra di trovarsi sempre a proprio agio sul prato di San Siro anche nei pochi minuti in cui viene impiegato).

All. Juric 6 Prepara bene la partita, riuscendo quasi a portare a casa un punto da San Siro. Alla fine però esce sconfitto e con due uomini in meno. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Inter - Atalanta

Serie A, doppio Icardi affonda l'Atalanta: Inter a -2 dal Napoli

Un successo che consente ai milanesi di restare nella scia della capolista scavalcando la Juventus al secondo posto

Spalletti carica l'Inter e lancia l'hashtag #senzatregua

Dopo la sosta si riparte dall'Atalanta e il tecnico nerazzurro vuole tenere alta l'attenzione della squadra

Icardi sta bene: escluse lesioni. L'Inter tira un sospiro di sollievo

L'attaccante, infortunatosi al ginocchio, si sottoporrà a fisioterapia e lavoro differenziato per 4-5 giorni

Palermo-Sassuolo Serie ATim 2016/2017

Genoa, è Ballardini il nuovo allenatore

Il primo allenamento è fissato per martedì 7 novembre alle 15