Sabato 20 Maggio 2017 - 22:45

Napoli risponde a Roma: show al S. Paolo, 4-1 alla Fiorentina

La corsa al secondo posto - e magari qualcosa in più Juventus permettendo - continua

Napoli risponde a Roma: show al S. Paolo, 4-1 alla Fiorentina

Il Napoli non molla la Roma nella lotta per il secondo posto. I campani rispondono al rocambolesco successo ottenuto dai giallorossi contro il Chievo (5-3) domando la Fiorentina al San Paolo nel secondo anticipo della penultima giornata di campionato. La squadra di Sarri cala il poker (4-1) e si riporta a una sola lunghezza di distanza dai capitolini, in una gara dominata in lungo e in largo da Hamsik e compagni. Il tonfo del San Paolo costa carissimo invece in chiave rincorsa al sesto posto per i ragazzi di Sousa. I toscani infatti restano fermi a 59 punti, e in caso di vittoria domani pomeriggio del Milan contro il Bologna dovrebbero dire definitivamente addio a qualsiasi sogno europeo.

Sarri schiera il consueto 4-3-3 con Jorginho, Zielinski e Hamsik a comporre la diga di centrocampo dietro al tridente 'piccolo' Insigne-Mertens-Callejon. Dalla parte opposta Sousa cambia qualcosa rispetto alla vigilia schierando una difesa a tre con Kalinic unica punta supportato da Bernardeschi e Insigne. Chiesa si accomoda in panchina. La gara si sblocca alla prima vera opportunità. Sugli sviluppi di un corner Tatarusanu si supera sul colpo di testa di Hamsik, ma nelle vicinanze c'è Koulibaly che da due passi non sbaglia il tap-in vincente. La Fiorentina accusa il colpo e non sembra riuscire a trovare le contromisure adatte per opporsi alla sempre pericolose ripartenze dei padroni di casa. Al 18' Mertens solo davanti a Tatarusanu fa tutto bene eccetto la conclusione, che finisce incredibilmente fuori misura. Il belga si riscatta poco dopo con una magia (destro a giro dal limite dell'area) che non viene premiata dagli dei del calcio: palo esterno e palla fuori. Alla mezz'ora primo squillo degli ospiti. Ilicic si accentra partendo dalla destra e fa partire un tiro reso ancor più insidioso dalla deviazione di Jorginho, ma Reina fa buona guardia. Il Napoli comunque continua a premere e al 36' trova il raddoppio con una bella azione corale iniziata dai piedi di Zielinski e finalizzata dal rasoterra sul primo palo di Insigne.

Nella ripresa la Fiorentina dà qualche timido segnale di ripresa (al 6' tentativo fuori misura di Kalinic) ma la squadra di Sarri mette in ghiaccio la partita con il tris di Mertens al 12' con chiara complicità di Tatarusanu, che buca l'intervento in uscita spianando la strada al belga, che non sbaglia da due passi. Tre minuti dopo Ilicic prova a riaprire i giochi accorciando le distanze su una bella azione personale di Tello, ma il Napoli di questa sera non concede sconti e in contropiede si conferma letale come poche altre squadre. E' da manuale del calcio la rete del 4-1 azzurro. Mertens con un no-look serve Hamsik, Tatarusanu devia la conclusione del centrocampista slovacco, ma nulla può sulla successiva ribattuta del belga, che firma così la doppietta personale. La partita è chiusa, il Napoli mostra un lieve calo di concentrazione (Reina deve immolarsi per due volte al 25' su Tello e Ilicic e nel finale su Babacar) ma al triplice fischio finale porta a casa i tre punti. La corsa al secondo posto - e magari qualcosa in più Juventus permettendo - continua.
 

Scritto da 
  • Alberto Zanello
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Albiol carica il Napoli: "Pronti per la nuova stagione, Ancelotti un vincente"

E su Fabian Ruiz: "Con lui la squadra guadagnerà tantissimo"

Genoa vs Spal

Il Napoli piazza un tris di acquisti: ecco Fabian Ruiz, Meret e Karnezis

Ora si lavorerà sul fronte cessione, per sfoltire l'organico e dare ad Ancelotti una rosa compatta e non eccessivamente lunga

Betis vs. Levante

Napoli, arriva Fabian Ruiz: depositata la clausola di 30 milioni al Betis

Lo spagnolo classe '96 ha appena firmato un contratto con gli azzurri fino al 30 giugno 2023

FILES-FBL-ITA-COACH-ANCELOTTI

Ancelotti vuole Benzema, Vidal e Boateng a Napoli

Tre 'top player' per fare un salto di qualità