Domenica 05 Febbraio 2017 - 14:30

Serie A, Muriel gela San Siro: Milan 0-1 con la Sampdoria

Rigore al 69', per i rossoneri è la terza sconfitta consecutiva

Serie A, Muriel gela San Siro: Milan 0-1 con la Sampdoria

Ora è ufficiale: il Milan è in crisi. Un rigore di Muriel nel secondo tempo consente alla Sampdoria di espugnare San Siro e mettere in cassaforte la salvezza. Per i rossoneri è la terza sconfitta consecutiva in campionato, al termine di una partita dominata ma in cui è mancato il killer instinct in area di rigore. Milan che resta a quota 37 punti in classifica e che vede la zona Champions ormai distante 10 punti. Fuori anche dalla Coppa Italia, per i rossoneri l'Europa rischia di sfumare anche quest'anno visto che pure il quinto posto inizia a diventare difficile da raggiungere. Con la seconda vittoria consecutiva, invece, la Samp si porta a 30 punti e di fatto si garantisce un girone di ritorno all'insegna della tranquillità.

Il Milan non può permettersi altre battute d'arresto e cerca una vittoria che manca dall'8 gennaio. Di fronte una Samp reduce dal successo contro la Roma. Montella conferma la fiducia in Deulofeu nella formazione titolare. Il tecnico rossonero schiera Kucka terzino destro e Romagnoli a sinistra, con Sosa regista a centrocampo affiancato da Bertolacci e Pasalic. Solo panchina per Locatelli. In avanti Bacca e Suso completano il tridente. Nelle file della Sampdoria, Giampaolo rispolvera fra i pali Viviano mentre in avanti si affida ancora alla coppia Quagliarella-Muriel.

Su un terreno di gioco pesante a causa della pioggia, il Milan domina il primo tempo per quanto riguarda il possesso palla anche se l'occasione migliore ce l'ha la Sampdoria. In evidenza fra i rossoneri i due spagnoli Deulofeu e Suso sulle fasce. La Samp si difende con ordine, sempre pronta a ripartire. Al quarto d'ora prima occasione per il Milan, con Deulofeu che da sinistra serve in mezzo Pasalic, sponda per Bertolacci che conclude debolmente. Il Milan insiste, ci prova due volte dalla distanza Bertolacci ma Viviano non si fa sorprendere. Al 25' però è la Samp a sciupare una occasione colossale con Linetty, servito da Muriel tutto solo davanti a Donnarumma. Il centrocampista calcia in diagonale, respinta spettacolare del portiere rossonero. L'azione era nata da una brutta palla persa del Milan a centrocampo. Nel finale di tempo ancora Milan vicino al gol con un diagonale potente di Suso con palla di poco a lato.

Milan che riparte subito all'attacco nella ripresa e dopo 2' sfiora il vantaggio: su un cross di Suso da destra, Viviano respinge corto sui piedi di Deulofeu che da ottima posizione colpisce il palo. Il campo pesante provoca molti errori nei disimpegni e la qualità tecnica della partita ne risente. Il Milan insiste, ma la Samp concede pochi spazi. Ci prova ancora Pasalic dal limite, tiro di poco a lato. Giampaolo manda in campo Djuricic al posto di Farnandes, allargando Muriel sulla destra in un 4-3-3. Una mossa che porta i suoi frutti al 69' quando Quagliarella viene steso in area da Paletta: per l'arbitro è rigore, dal dischetto Muriel batte Donnarumma e porta la Samp in vantaggio. Montella prova a reagire, mandando in campo Lapadula per uno spento Bacca, Abate per Pasalic avanzando Kucka a centrocampo e l'ultimo arrivato Ocampos per Bertolacci. Nella Samp, in precedenza, era entrato Schick per Quagliarella. Poi è la volta di Riky Alvarez al posto di Muriel. Prima dell'assalto finale del Milan, sono ancora i doriani a sfiorare il raddoppio con un diagonale di Djuricic di poco a lato. E vale quasi un gol, se non di più, il doppio intervento miracoloso di Viviano all'86' prima su Lapadula e poi su Deulofeu. E' l'ultimo sussulto dei raqazzi di Montella. I rossoneri chiudono la partita in dieci per l'espulsione di Sosa per doppia ammonizione ed escono dal campo fra i fischi di San Siro.

Scritto da 
  • Antonio Martelli
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Serie A - Inter Milan vs Lazio

Il Var funziona: "Mille interventi e solo l'1% di errori in 210 gare"

Presentata da Nicchi e Rizzoli un'analisti approfondita: solo in 7 casi errore decisivo. E il tempo di consultazione è sceso a 29 secondi

FIGC, Consiglio federale a Roma

Figc, tre candidati più Lotito. Al voto il 29. Rischio stallo

Il mondo del calcio fatica a rinnovarsi. In corsa Tommasi (Aic), Gravina (LegaPro) e Sibilia (Lnd) che è leggermente favorito. Cairo: "Non voterei Lotito"

Anche Sibilia in corsa per la Figc. Attesa per la decisione di Lotito

Il numero uno della Lega Dilettanti dopo l'investitura: "Io sono il nuovo, avanti fino in fondo per vincere"

AC Milan, il Presidente Li Yonghong con la  famiglia in visita a Casa Milan e al Museo

Giallo su inchiesta Milan-Li. Procura e Berlusconi smentiscono

Il caso nato dalle rivelazioni de 'La Stampa', che parla di un'indagine sulla cessione del club a prezzi gonfiati in cui si ipotizza il reato di riciclaggio