Domenica 29 Ottobre 2017 - 14:45

Serie A, furia Immobile: Lazio travolge Benevento 5-1 e aggancia la Juve

Sesta vittoria consecutiva in campionato per i biancocelesti. Undicesima sconfitta consecutiva per i sanniti

Benevento - Lazio

La Lazio mette la sesta: con cinque gol la squadra di Simone Inzaghi espugna Benevento e aggancia Napoli e Juventus in vetta alla classifica con 28 punti, in attesa della sfida fra gli azzurri di Sarri e il Sassuolo.

Sesta vittoria consecutiva in campionato per i biancocelesti, ottava contando anche due partite di Europa League. Un momento magico per la Lazio, che anche al Vigorito trova in Ciro Immobile il suo trascinatore: l'attaccante firma il gol numero 14 in campionato e serve tre assist per Bastos, Marusic e Nani, per una prestazione a tutto tondo che ne confermano le grandi qualità. Di Parolo l'altro gol laziale.

Undicesima sconfitta consecutiva per il Benevento, seconda di fila per il neo tecnico De Zerbi. I sanniti solo nel secondo tempo reagiscono di fronte ai tre schiaffi ricevuti in precedenza, trovando la rete della bandiera con Lazaar. Troppo poco per sperare di opporsi a questa Lazio e servirà ben altro domenica prossima per evitare brutte figure in casa della Juve. Con le cinque reti incassate oggi la squadra giallorossa è la peggior difesa fra tutti e tre i campionati professionistici in Italia, altro record di cui non andare certamente fieri.

Inzaghi non vuole correre rischi e schiera i 'titolarissimi'. Il tecnico biancoceleste conferma il solito 3-5-1-1 con il capocannoniere Immobile al centro dell'attacco e lo spagnolo Luis Alberto alle spalle. Nel Benevento, De Zerbi si affida a un più accorto 3-4-2-1 con Cataldi e Memushaj alle spalle dell'unica punta Iemmello. Bastano quattro minuti alla Lazio per sbloccare il risultato al Vigorito: l'autore del gol è Bastos, abile a deviare da pochi passi un assist di testa di Immobile su calcio d'angolo di Luis Alberto. Terzo centro stagionale per il difensore di origini angolane. Colpevole nell'occasione la difesa sannita che fa saltare da solo il capocannoniere del campionato, non uno qualsiasi, in mezzo all'area di rigore.

La Lazio chiude i conti al 13' e proprio con Immobile, che supera Brignoli con un preciso diagonale su assist in profondità di Milinkovic-Savic. Benevento tramortito. Non paghi i ragazzi di Inzaghi al 23' calano anche il tris: azione travolgente di Lulic, servizio per Immobile che serve davanti la porta Marusic per un comodo appoggio. Difesa del Benevento ancora una volta statica e senza mordente. L'unico tentativo della squadra di De Zerbi un destro dalla distanza di Cataldi alto. Nel finale è Brignoli ad evitare il tracollo con una grande parata su Milinkovic. In avvio di ripresa De Zerbi si gioca la carta Ciciretti al posto di un impalpabile Memushaj.

Il Benevento, stimolato anche da qualche fischio proveniente dagli spalti, attacca con coraggio. Non a caso i sanniti sfiorano il gol con Cataldi che solo davanti alla porta cicca clamorosamente un cross di Lombardi. Il gol arriva al 55' con Lazaar che batte con il destro Strakosha, autore in precedenza di una bella parata su un sinistro dal limite di Ciciretti. Inzaghi non vuole correre rischi e manda in campo prima Lukaku per Milinkovic e poi Nani per Lulic. E' proprio da una iniziativa dell'ala portoghese al 75' che arriva il quarto gol della Lazio: preciso l'assist per Parolo che con un destro forte e preciso dal limite fulmina Brignoli. Anche sotto di tre gol, il Benevento dimostra di avere carattare sfiorando due volte il secondo gol con Ciciretti e con Brignoli che si oppone da campione su un destro di Immobile. Il sigillo sulla sfida del Vigorito lo mette però Nani all'86', firmando il suo primo gol con la maglia della Lazio e il 5-1 definitivo.

Scritto da 
  • Antonio Martelli
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

A.C. Milan, sessione di allenamento pomeridiano

Milan, al San Paolo per i rossoneri è test di maturità

Prima della sosta i rossoneri hanno espugnato il Mapei Stadium ed evidenziato incoraggianti segnali di crescita. Per la trasferta napoletana recuperano Bonaventura e Biglia

Champions League - Chelsea vs AS Roma

Calcio, Dzeko: "Voglio portare la Roma allo scudetto"

Per l'attaccante giallorosso "la Juve rimane la favorita, ma quest'anno la lotta è più equilibrata"

Sassuolo vs Milan  - Campionato italiano di calcio Serie A TIM 2017-18

Serie A, panchine roventi: Montella salvo, Pecchia e Bucchi tremano

Anche lo scorso anno alla 12esima giornata erano stati tre gli allenatori esonerati: siamo in perfetta media