Sabato 19 Novembre 2016 - 22:30

Serie A, Juventus allunga in vetta, 3-0 al Pescara

In gol Khedira al 36' del primo tempo. Nella ripresa finiscono nel tabellino Mandzukic al 18' e Hernanes con un bel tiro da fuori al 24'

Serie A, Juve allunga in vetta, 3-0 al Pescara

Tutto facile per la Juventus. I bianconeri calano il tris su un Pescara coraggioso ma troppo inferiore ai campioni d'Italia. Una volta sbloccato il risultato poco dopo la mezz'ora del primo tempo con un'incursione di Khedira, nella ripresa i padroni di casa dilagano e si presentano nel miglior dei modi al fondamentale incontro di Champions League con il Siviglia, forti della vittoria in campionato e delle energie preservate in alcuni uomini chiave (Marchisio e Pjanic su tutti) che potranno tornare utili in Europa. La squadra di Allegri rinforza così momentaneamente il primato in classifica portandosi a +7 sulla Roma, impegnata domani nella difficile trasferta di Bergamo, e conserva i nove punti di vantaggio sul Napoli, vittorioso nel pomeriggio a Udine. Prosegue invece il momento no del Pescara, che dopo il poker con l'Empoli subisce un altro pesante stop, seppur con un avversario di ben altra caratura. L'undici di Oddo ha ben figurato nel primo tempo, ma si è sciolto nella ripresa. Le sconfitte consecutive diventano quattro, con una situazione di classifica che resta difficile.

In vista dell'importante impegno con il Siviglia Allegri tiene a riposo qualche big, su tutti Pjanic e Marchisio, che si accomodano in panchina a vantaggio di Hernanes e Asamoah. A riposo in via precauzionale anche Chiellini, al rientro da un infortunio muscolare. Spazio quindi a Evra che insieme a Bonucci e Rugani completa la difesa. Tra i pali fiducia a Neto al posto di Buffon. Dall'altra parte Oddo si affida a un 3-5-2 con Caprari e Pettinari in attacco. A differenza di tante altre occasioni, soprattutto in casa, l'avvio dei bianconeri è al piccolo trotto, complice anche la grande aggressività del Pescara fin dal primo giro di lancette. Con il passare dei minuti la Juventus però prende il controllo delle operazioni. Al 13' Campagnaro sporca una conclusione di Higuain concedendo solo il corner. Quattro minuti dopo Alex Sandro mette la freccia sulla sinistra, salta Memushaj e crossa in mezzo per Higuain che in girata di testa mette di poco a lato. Dopo un buon inizio gli abruzzesi faticano a uscire dalla loro metà campo, complice qualche errore tecnico di troppo. I bianconeri così hanno vita facile nel mettere costantemente sotto pressione la difesa del Pescara. Al 20' Asamoah lavora bene sulla sinistra servendo Hernanes, che non ci pensa su due volte e calcia verso lo specchio della porta mandando di poco a lato. Un minuto dopo tentativo di prima intenzione di Higuain dopo una sbavatura di Zuparic. Tanta potenza, poco controllo e palla sugli spalti. Il Pescara si affaccia raramente in avanti ma quando lo fa mette in mostra buone trame di gioco. Come al 24' quando, dopo una sortita poco fortunata di Bonucci, Campagnaro vede il corridoio per Caprari, che contrastato da Rugani al momento del tiro calcia a lato a tu per tu con Neto. Gli ospiti sprecano, la Juve no. E al 36' passa in vantaggio. Cuadrado, entrato qualche minuto prima al posto dell'infortunato Lichtsteiner, crossa in mezzo per Mandzukic che con un bel lavoro di sponda vede l'inserimento di Khedira che con un tiro d'esterno trafigge Bizzarri. La reazione della squadra di Oddo al gol subito è però apprezzabile. Pettinari approfitta di uno scivolone di Alex Sandro per crossare indietro, ma Cristante arriva in ritardo e viene anticipato da Asamoah. Sul finire del primo tempo Memushaj tenta la conclusione da fuori: Neto blocca in due tempi con qualche apprensione.

Nella ripresa il copione tattico della partita non cambia. La Juventus spinge alla ricerca del gol della sicurezza, il Pescara si difende con ordine e tenta di ripartire in contropiede. Rispetto al primo tempo però la retroguardia degli ospiti fa più fatica a contenere le offensive di Bonucci e compagni, complice anche un reparto di centrocampo che non riesce a coprire gli spazi come nel primo tempo. Il primo squillo arriva all'8'. Cristante perde palla nella propria tre quarti e serve Higuain, che fa partire un siluro da fuori area che colpisce in pieno il palo salvando il Pescara. La Juve è in pieno controllo e un minuto dopo dopo un buon giropalla Hernanes ha spazio per concludere ma il suo tiro a giro finisce abbondantemente sopra la traversa. Al 10' nuovo break bianconero. Percussione per vie centrali di Hernanes, palla sulla destra per Khedira che crossa in mezzo per Mandzukic che pasticcia e vanifica una buona opportunità. La Juve continua a premere e al 17' solo un ottimo intervento di Bizzarri nega la gioia del gol a Higuain, servito ancora una volta nell'occasione dallo straripante Khedira. Il gol però è nell'aria e arriva un minuto dopo. Cross dalla sinistra di Asamoah, Khedira di testa innesca Mandzukic che piazza la zampata vincente da due passi per il 2-0. Il Pescara non c'è più, scoraggiato dal raddoppio subito e da una condizione fisica precaria, e la Juve dilaga. Al 24' Hernanes ha di nuovo spazio per calciare ma questa volta indovina l'angolino giusto e supera l'incolpevole Bizzarri, mandando i titoli di coda sul match. Il portiere del Pescara poco dopo con un buon intervento in tuffo nega il poker a Sturaro, entrato poco prima per Khedira. Nel finale Allegri concede uno scampolo di partita anche a Kean, classe 2000 all'esordio in Serie A. E' il Pescara però a sfiorare il gol della bandiera: Evra al 90' respinge sulla linea il tiro di Caprari e permette ai bianconeri di mantenere la porta inviolata in una serata perfetta.

Scritto da 
  • Alberto Zanello
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Lazio - Roma

Serie A, il derby capitolino alla Roma. Il Toro cade con la Samp

I risultati delle partite del pomeriggio in diretta

Mandzukic festeggiato dai compagni

Serie A, arriva il riscatto Juve: l'Atalanta travolta 3-1

La risposta dei bianconeri a malumori e polemiche è stata netta: tre gol di Alex Sandro, Rugani e Mandzukic

Juventus - Atalanta

Serie A, la Juve si riscatta con l'Atalanta 3-1 allo Stadium

I "più forti", come ha dichiarato alla vigilia Gasperini, contro la rivelazione di questo campionato

Serie A, super Napoli cala tris: Inter dominata e affondata

Serie A, super Napoli cala il tris: Inter dominata e affondata

Tre punti fondamentali nella rincorsa alla Champions