Sabato 31 Marzo 2018 - 17:15

Serie A, Inter facile sul Verona: 3-0 a San Siro, doppietta Icardi

I nerazzurri mantengono il quarto posto in classifica, avvicinandosi al tempo stesso alla Roma, distante ora solo due punti

Inter vs Hellas Verona

Quando Icardi e Perisic si accendono l'Inter va. Dopo la cinquina alla Sampdoria i nerazzurri travolgono anche l'Hellas Verona a San Siro (3-0) e mantengono il quarto posto in classifica, avvicinandosi al tempo stesso alla Roma, distante ora solo due punti. Sono l'esterno croato e l'attaccante argentino ancora una volta i protagonisti del largo successo dei lombardi, che ipotecano il successo in poco più di dieci minuti contro un Hellas distratto e rinunciatario, venuto a Milano in gita pasquale.

Spalletti non guarda il derby imminente e manda in campo la formazione tipo, con Icardi supportato dal tridente Perisic-Rafinha-Candreva alle sue spalle. Pecchia invece opta per un atteggiamento guardingo con Petkovic unica punta. Pronti-via e l'Inter passa dopo 60 secondi. Perisic direttamente da rimessa laterale manda in porta Icardi - complice una retroguardia veneta da film horror - che solo davanti a Nicolas non sbaglia. Il gol preso a freddo taglia le gambe agli ospiti che rischiano grosso anche nei minuti successivi con le occasioni di Candreva e Gagliardini. Al 13' l'anima tutta croata dell'Inter confeziona il raddoppio. Lancio lungo di Brozovic per Perisic, che mette la freccia, supera Ferrari e con un rasoterra chirurgico sul primo palo firma il 2-0. Di fatto la gara finisce qui e il resto degli 80 minuti diventa poco più di un allenamento, o meglio un tiro al bersaglio, da parte dei padroni di casa.
 

Anche perché in avvio ripresa ci pensa il solito Icardi a mettere subito le cose in chiaro chiudendo definitivamente la partita. Ferrari perde palla sulla sua fascia di competenza, Perisic non perdona si invola sul fondo e fa partire un cross al bacio sul secondo palo per Icardi, che in spaccata appostato come un un falco si allunga e segna il 3-0. Al 7', dopo oltre 50 minuti di partita, primo squillo degli scaligeri. Aarons su un'azione convulsa dal limite dell'area fa la barba al palo. Cinque minuti dopo ci prova anche Calvano con una botta da fuori area che finisce di poco fuori dallo specchio della porta. Si tratta però solo di una breve fiammata dell'Hellas. Nella mezz'ora finale i nerazzurri tornano a macinare gioco: le occasioni fioccano, la mira meno (anche perché Icardi nel frattempo è uscito per far posto a Eder). A turno ci provano Cancelo, Candreva e Gagliardini - nel mezzo c'è anche un palo di Fares e uno dello stesso Candreva - ma il risultato non cambia più. E il Verona lascia San Siro al termine di una giornata da dimenticare chiudendo anche in dieci per l'espulsione di Nicolas per fallo da ultimo uomo su Eder, con Romulo che nel recupero stoppa Borja Valero e ancora Candreva. L'Inter vince con facilità, sembra aver trovato nuovamente continuità e si presenta nel miglior modo possibile al derby. Per il Verona invece la rincorsa verso la salvezza prosegue tra tante difficoltà.

Scritto da 
  • Alberto Zanello
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Nainggolan a

Inter, Nainggolan alle presentazioni ufficiali: "Ora voglio vincere qualcosa"

Il centrocampista belga ha chiuso col passato: non pensa più alla Roma, nè alla mancata convocazione in Nazionale

Nainggolan arriva al Coni accolto dai tifosi dell\'Inter

Nainggolan si prende l'Inter: "Sono carico, darò il massimo"

Il centrocampista belga ha firmato col club nerazzurro un contratto fino al 30 giugno del 2022

Inter, dopo Nainggolan piace Suso. Il Milan vuole Brozovic

Nerazzurri pronti a mettere sul piatto una quindicina di milioni di euro e un giocatore. Mirante alla Roma

FILES-FBL-WC-2018-TEAM-NAINGGOLAN

Nainggolan verso Inter saluta i tifosi della Roma: "Non ci sto bene. Messo davanti a scelte"

Il giocatore belga risponde su Instagram a un supporter giallorosso che non si rassegna