Domenica 01 Novembre 2015 - 17:15

Genoa ferma corsa Napoli. Azzurri scivolano al 4° posto

Gli uomini di Gasperini portano a casa un prezioso 0-0 e bloccano la squadra di Sarri dopo cinque vittorie consecutive

Un momento del match Genoa-Napoli

L'assalto del Napoli alla vetta della classifica si ferma a Genova. Il fortino rossoblu regge e gli uomini di Gasperini portano a casa un prezioso 0-0, fermando la squadra di Sarri dopo cinque vittorie consecutive. Gran pressing del Genoa sin dall'inizio, ma è il Napoli a costruire le palle gol più ghiotte. Al 5' Callejon dal limite saggia la prontezza di riflessi di Perin, poi è Mertens con un velenoso tiro-cross a mettere i brividi al portiere genoano: sulla sua conclusione Higuain manca la deviazione vincente per un soffio. Lo stesso Higuain reclama un rigore intorno alla mezz'ora per una trattenuta sospetta ai suoi danni di Burdisso: Doveri lascia correre. Al 34' il Genoa perde Munoz per infortunio: al suo posto Izzo. Qualche minuto più tardi anche l'ex Dzemaili chiede il cambio per un fastidio muscolare: dentro Ntcham. Il primo tempo si chiude sullo 0-0 e l'ultima fiammata è un diagonale del Pipita su invito di Jorginho che si spegne di poco a lato.

Scoppiettante anche l'avvio di ripresa. Il Napoli reclama per un gol annullato a Koulibaly - fuorigioco di Callejon - poi sfiora ancora il gol con un affondo di Hamsik fermato in uscita da Perin. Ma il Genoa non sta a guardare. Pavoletti in contropiede è una spina nel fianco, così come Perotti e Costa che ribaltano velocemente il fronte. Ma è il Napoli a provarci con maggiore pericolosità: su tiro ravvicinato di Higuain è provvidenziale l'opposizione davanti alla porta di Ansaldi, poi Callejon spedisce a lato un pallone servitogli da Insigne, appena entrato al posto dell'acciaccato Mertens. Sarri getta nella mischia anche Gabbiadini, che rileva Callejon e svaria su tutto il fronte d'attacco, e gli azzurri premono, rischiando anche qualcosa come al 30' quando Reina blocca un velenoso fendente di Figueiras. Hamsik grazia ancora Perin al 31' - tiro ciccato da due passi su invito di Insigne - poi al 40' è proprio Insigne a toccare incredibilmente fuori da due passi su sponda di David Lopez. Le ultime chances nel recupero: punizione di Gabbiadini, deviazione, Perin ci arriva. E ci arriva anche sul destro dai 30 metri di Insigne che chiude la gara.

GENOA - NAPOLI

 

GENOA: Perin, Munoz (Izzo dal 34' pt), Burdiso, Ansaldi; Figueras, Dzemaili (Ntcham dal 44' pt), Tino Costa, Rincon (Cissokho dal 26' st); Laxalt, Pavoletti, Perotti. A disp. Lamanna, Ujkani, Lazovic, Tachtsidis, Gakpé. All. Gasperini.

 

NAPOLI: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (David Lopez dal 36' st), Jorginho, Hamsik; Callejon (Gabbiadini dal 22' st), Higuain, Mertens (Insigne dall'11' st). A disp. Rafael, Gabriel, Chiriches, Henrique, Strinic, Maggio, Chalobah, Valdifiori, El Kaddouri. All. Sarri.

 

Arbitro: Doveri di Roma.

 

Note: ammoniti Izzo (G), Ntcham (G), Gabbiadini (N), Costa (G), David Lopez (N)

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Serie A, Handanovic e l'Inter fermano il Napoli: 0-0 al San Paolo

Si ferma a otto la striscia di vittorie consecutive della squadra di Sarri, che resta in testa alla classifica tallonata dai nerazzurri

Sampdoria vs Crotone

Serie A, 'manita' della Samp al Crotone: blucerchiati al 5° posto

Per la squadra di Nicola brusco passo indietro dopo tre risultati utili consecutivi

Milan vs AEK Atene  - Europa League

Europa League, Milan sbatte su Anestis: 0-0 con l'Aek a San Siro

Il Milan resta prima nel girone D con 7 punti, a +2 proprio sui greci

Atalanta - Apollon

Europa League: Atalanta supera 3-1 Apollon, qualificazione vicina

Gli orobici salgono infatti a 7 punti e, complice la sconfitta casalinga dell'Everton contro l'Olympique Lione, si portano a +5 sulla terza classificata