Domenica 02 Aprile 2017 - 16:45

Serie A, Fiorentina tre punti per l'Europa: Babacar stende Bologna

Nella ripresa ci pensa il senegalese a sbloccare la partita dopo appena 7 minuti dal suo ingresso in campo

Fiorentina - Bologna

Tre punti per sperare ancora nell'Europa. La Fiorentina non poteva sbagliare contro il Bologna per rimanere aggrappata ad un filo di speranza e non vedere tutti gli obiettivi tramontati già a inizio aprile. Il gol di Babacar a inizio ripresa consente alla squadra di Sousa di centrare l'obiettivo ma col massimo sforzo visti i tanti gol falliti e i rischi corsi. Dire che non si può dar voto in pagella ai due portieri dopo il primo tempo è una maniera di sintetizzarlo.

Mirante e Tatarusanu non hanno mai dovuto veramente sporcarsi i guantoni in 45' sonnacchiosi dove la superiorità territoriale dei viola è stata neutralizzata senza troppi affanni dai rossoblù (in maglia gialla). Donadoni si copre in mezzo con un 3-5-1-1 lasciando Verdi a supporto di Destro (e il baby che piace anche al ct Ventura sarà il più pericoloso) mentre Sousa rinuncia inizialmente a sorpresa sia a Chiesa che a Saponara. La Fiorentina non riesce quasi mai a cambiar ritmo e i suoi attacchi risultano sterili tant'è che l'unica occasione degna di nota è quella del 23' quando Ilicic manda in porta Kalinic, bravo a sgusciare tra Maietta e Gastaldello. Il croato frana dopo il presunto tocco di quest'ultimo, non ravvisato però da Doveri tra le proteste dei viola che chiedevano il rigore.

Quello che non si è visto nel primo tempo eccolo tutto nei secondi 45'. La svolta subito, con Babacar che prende il posto dell'infortunato Kalinic. E' proprio il nuovo entrato - a coronamento di un avvio tambureggiante della Fiorentina - a sbloccare la partita dopo 7' intervenendo su traversone servito da Milic dal lato sinistro ed angolando bene l'incornata dopo essere sfuggito a Maietta. Scatenato Babacar che costringe poco dopo Mirante a un'avventurosa uscita su cross di Borja Valero per anticipare il bomber. Donadoni inserisce Dzemaili e Nagy per cambiare l'inerzia della gara e al 18' sfiora il pari con Krejci che manda di poco alto su cross di Verdi. La Fiorentina però non allenta la presa e va vicina al raddoppio prima con Tello che per poco non induce Maietta all'autogol e poi con Sanchez di testa. Le emozioni si susseguono e Maietta sugli sviluppi di un corner spedisce a lato di un amen di testa, poi è Mirante a dire no al neo-entrato Saponara. Entrano anche i figli d'arte lasciati inizialmente fuori, Di Francesco e Chiesa, ma né il Bologna ha la verve per ribaltare il risultato né la Fiorentina a interesse a forzare i ritmi e finisce 1-0 per i toscani.

Scritto da 
  • redazione web/Italia Media
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Mondiali Russia 2018, il Brasile lascia l'hotel a Kazan

Calciomercato, Alisson-Liverpool è fatta. Higuain-Rugani verso Chelsea

Il club inglese ha raggiunto l'accordo con la Roma: operazione da 75 milioni di euro. Il nazionale verdeoro firmerà un contratto quinquennale da 5,5 milioni a stagione

Virtus Entella - Parma

Parma e Chievo, a rischio la Serie A. Procura Figc chiede 2 punti di sanzione per gli emiliani e -15 per veneti

Il procedimento per il presunto illecito compiuto da Calaiò in occasione del match Spezia-Parma della scorsa stagione di Serie B

Mondiali Russia 2018,  Argentina vs Croazia

Calciomercato, Liverpool su Dybala. Felipe Anderson al West Ham

I Reds sono pronti all'assalto alla stella della Juve. Il brasiliano della Lazio vicino alla firma con gli Hammers

FBL-WC-2018-MATCH49-URU-POR

Calciomercato, Juve-Ronaldo in stand-by: Mendes al lavoro. Intrigo Benzema

Il procuratore portoghese vuole abbattere il muro sollevato dal Real Madrid, i bianconeri sono ottimisti. Intanto Ancelotti sogna l'attaccante francese