Domenica 15 Aprile 2018 - 14:45

Serie A, Fiorentina rallenta la corsa verso Europa: muro Spal, 0-0 al Franchi

Orsato decreta un calcio di rigore in favore degli emiliani, ma dopo aver visionato il Var cambia decisione

Fiorentina - Spal

Si ferma l'imperiosa marcia della Fiorentina. All'Artemio Franchi una Spal piuttosto arcigna difende lo 0-0, conquistando un punto importantissimo in chiave salvezza. Gli emiliani di Leonardo Semplici staccano di un punto il Crotone e, finisse ora il campionato, sarebbero salvi. Mezzo passo falso per la squadra di Stefano Pioli che dopo una serie di sei vittorie consecutive, deve accontentarsi di un punto, che permette ai gigliati di mantenere due lunghezze di vantaggio sull'Atalanta. Pioli cambia modulo e decide di giocare a specchio, adottando un 3-5-2, per rispondere alle scorribande degli esterni ospiti.

Il canovaccio tattico è chiaro fin dal 1': il match si gioca prevalentemente sulle corsie laterali, e i duelli tra Chiesa e Costa, Biraghi e Lazzari la fanno da padrone. Parte decisamente meglio la Fiorentina, che sfrutta il talento e la tecnica di Federico Chiesa e le conclusioni da fuori di Riccardo Saponara. La Spal però, è ben organizzata e riparte in contropiede. Al 9' Orsato decreta un calcio di rigore in favore della Spal, ma dopo aver visionato accuratamente il Var, decide di cambiare la decisione (è Felipe il primo a commettere fallo). Poco dopo è Meret a superarsi con un intervento prodigioso, negando la gioia del gol a Chiesa. Il muro degli emiliani sta per sgretolarsi, ma il Cholito Simeone arriva con un pizzico di ritardo al tap in vincente su suggerimento al bacio del solito Chiesa. All'intervallo Sportiello è inoperoso, ma ciò nonostante il match è ancora bloccato. Semplici decide di correre ai ripari e inserisce Mattiello per Costa (in evidente e costante affanno con Chiesa).

 

La trama della partita però non cambia, e la Fiorentina schiaccia la Spal nella propria metà campo. C'è però troppa imprecisione, e una serie di errori a centrocampo, che rischiano di mandare in porta Antenucci in un paio di circostanze. Semplici sostituisce Floccari con la vivacità di Paloschi, Pioli risponde con un doppio cambio: Falcinelli e Eysseric per Simeone e Saponara. Il numero 10 francese è subito protagonista e rischia di trovare il vantaggio dopo appena 30" dal suo ingresso in campo. Pezzella con un colpo di testa da situazione di corner sfiora la traversa. È assedio dei padroni di casa, che sembrano rinvigoriti dopo le due sostituzioni offensive. La sfortuna sulla fascia sinistra della Spal si abbatte in pieno sulla testa di Semplici in questa giornata: dopo l'infortunio di Costa (uscito all'intervallo) deve abbandonare il terreno di gioco anche Mattiello, per un colpo alla caviglia. Entra dunque Schiavon, mentre Pioli si gioca il solito jolly dei minuti finali, Gil Dias. È proprio il portoghese a rendersi molto pericoloso sfiorando il colpaccio al 90'. Finisce 0-0, un punto che sta un po' stretto alla Fiorentina, mentre vale oro per la Spal. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Spal - Chievo

Spal e Chievo non si fanno male: 0-0, un punto per salvezza

Le squadre chiudono con uno zero a zero che tutto sommato rispecchia quello che si è visto in campo

Fiorentina - Lazio

Lazio espugna il Franchi: Fiorentina ko 4-3

Rimonta pazzesca per la squadra di Simone Inzaghi e una Fiorentina che esce sconfitta ma non ridimensionata

Spal - Atalanta

De Roon risponde a Cionek: Spal-Atalanta 1-1

Allo stadio Paolo Mazza di Ferrara è andata in scena una gara combattuta

Roma - Fiorentina

Fiorentina mette la sesta all'Olimpico, Roma deludente

Un successo meritato, costruito con cinismo nel primo tempo e difeso maturità nel secondo