Venerdì 05 Gennaio 2018 - 22:45

Serie A, Simeone replica a Icardi: Fiorentina-Inter 1-1 nell'anticipo

I nerazzurri salgono a 42 punti, con la Roma a 39 e due gare in meno. Icardi si conferma bestia nera per la Fiorentina, decimo centro contro i viola. Meglio gli uomini di Pioli

Fiorentina - Inter

Il 18esimo gol in campionato di Mauro Icardi e una serie di parate spettacolari di Samir Handanovic non bastano all'Inter per espugnare il Franchi di Firenze nell'anticipo della 20esima giornata di Serie A. Un guizzo di Giovanni Simeone al 92' consente alla Fiorentina di evitare una sconfitta immeritata.

I ragazzi di Spalletti, in evidente calo fisico e con Ranocchia costretto a uscire per infortunio nel finale, portano a cinque la serie di partite senza vittorie e rischiano ora di vedersi risucchiati dalle due squadre romane nella lotta per un posto in Champions League. I nerazzurri salgono a 42 punti, con la Roma a 39 e due gare in meno. Icardi si conferma bestia nera per la Fiorentina, decimo centro contro i viola.

Mastica amaro la squadra di Pioli, che ha dominato in lungo e in largo la partita sprecando molto. Il settimo gol in campionato del Cholito evita quanto meno la beffa della sconfitta, viola imbattuti dallo scorso 11 novembre contro la Roma e sempre appaiati con l'Udinese al settimo posto. Spalletti, privo degli infortunati D'Ambrosio e Miranda, cambia modulo e passa al 4-2-3-1 con Joao Mario al posto di Candreva.

Per il resto confermati Cancelo a destra in difesa e Borja Valero sulla trequarti alle spalle di Icardi. Un solo cambio anche nell'undici scelto da Pioli, rispetto alla formazione scesa in campo nell'ultimo confronto con il Milan si rivede dall'inizio Chiesa nel ruolo di esterno destro del tridente offensivo. Da segnalare l'accoglienza dei tifosi viola nei confronti del grande ex Borja Valero: applausi, cori e delle maschere con il volto del centrocampista spagnolo sugli spalti.

Primo tempo giocato a buoni ritmi dalle due squadre. Inizio da brividi per l'Inter, con la Fiorentina vicinissima al vantaggio in mischia con Simeone dopo meno di due minuti. Al quarto d'ora altra ottima occasione fallita dai viola, con Thereau che non approfitta di uno svarione di Ranocchia e tutto solo davanti ad Handanovic calcia con troppa fretta alto dal limite dell'area. L'Inter prova ad affacciarsi dalle parti di Sportiello al 21' con un tirocross velenoso di Perisic dalla sinistra toccato da Laurini, deviato in angolo dal portiere. Con il passare dei minuti cresce la Fiorentina, che inizia a tenere l'Inter bloccata nella propria metà campo.

I ragazzi di Pioli lavorano bene la palla fino alla trequarti, poi non riescono a trovare l'imbeccata giusta per Simeone e Thereau. Prima dell'intervallo da segnalare un paio di tentativi a vuoto di Chiesa per la Fiorentina e un colpo di testa alto da buona posizione di Perisic per l'Inter. Decisamente più emozionante e spettacolare il secondo tempo. La Fiorentina parte sulla falsariga del primo, spingendo con insistenza. L'Inter è in chiara difficoltà ma al 55' a sorpresa passa in vantaggio: punizione di Cancelo, Icardi sfugge alla guardia dei difensori viola e colpisce di testa. Sportiello respinge in tuffo ma non può nulla sul tap-in ancora del bomber argentino.

Gol che viene convalidato dopo un 'silent check' del Var, regolare infatti la posizione di Icardi. La squadra di Pioli non ci sta e si riversa con rabbia nella metà campo nerazzurra con il tecnico che manda in campo tutti gli elementi offensivi a disposizione: ci provano nell'ordine Biraghi, Chiesa con la complicità di Skriniar, Badelj e Babacar, ma Handanovic alza la saracinesca e para tutto il parabile. Quando non ci arriva il portiere sloveno ci pensa Dalbert ad immolarsi su Chiesa. L'Inter prova a resistere, sfiora anche il raddoppio in contropiede con l'ex Borja Valero e con Candreva, ma quando ormai la vittoria sembrava cosa fatta al 92' si deve arrendere alla zampata vincente del Cholito Simeone. Un pareggio ampiamente meritato per la squadra di Pioli, per il gioco e le occasioni create nell'arco di tutta la partita. 

TABELLINO FIORENTINA-INTER 1-1

RETI: 55' Icardi (I), 92' Simeone (F).

FIORENTINA (4-3-3): Sportiello; Laurini, Pezzella, Astori, Biraghi; Veretout (86' Gil Dias), Badelj, Benassi (69' Babacar); Chiesa, Thereau (62' Eysseric), Simeone. A disp.: Dragowski, Cerofolini, Vitor Hugo, Milenkovic, Maxi Olivera, Sanchez, Cristoforo, Saponara, Hagi. All.: Pioli.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Joao Cancelo (82' Candreva), Ranocchia (75' Nagatomo), Skriniar, Santon; Vecino, Gagliardini; Joao Mario (65' Dalbert), Borja Valero, Perisic; Icardi. A disp.: Padelli, Berni, Lombardoni, Brozovic, Karamoh, Eder. Allenatore: Spalletti. Arbitro: Valeri.

NOTE: ammoniti Borja Valero (I), Ranocchia (I), Veretout (F), Astori (F), Icardi (I). 

Scritto da 
  • Antonio Martelli
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Astori, secondo la nuova perizia il giocatore non è morto nel sonno, è stata 'tachiaritmia'

Forse il capitano della Fiorentina si sarebbe salvato se avesse condiviso la camera con qualcuno che poteva dare l'allarme

Inter vs Benevento

Fiocco azzurro per Andrea Ranocchia: l'interista è diventato papà

L'annuncio della nascita del piccolo Lorenzo con una foto su Instagram

Chelsea vs Newcastle United - Premier League

Calciomercato, l'Inter pensa a Morata. Il Valencia riscatta Kondogbia

Pronti all'assalto se parte Icardi. Ma la dirigenza non vuole perdere 'Maurito' ed è al lavoro sul rinnovo

Empoli - Inter

Inter, Ausilio: "Champions porta entusiasmo e soldi, Icardi resta"

Confermati Brozovic, Perisic e Handanovic. Arrivano Asamoah, Martinez e De Vrij. E su quest'ultimo dopo la partita con la Lazio, il ds neroazzurro ha detto: "Io l'avrei fatto giocare, sono professionisti"