Domenica 08 Novembre 2015 - 23:15

Serie A, Fiorentina aggancia Inter in vetta: Sampdoria ko 2-0

I blucerchiati trafitti due volte

IMG

Genova, 8 nov. (LaPresse) - L'Inter non è più sola in testa alla classifica. La Fiorentina infatti supera nel posticipo la Sampdoria a Marassi con un convincente 2-0 e aggancia in vetta al campionato i nerazzurri, rispondendo così alle dirette rivali, tutte vincenti in questa dodicesima giornata. Al netto del risultato, impressiona ancora più la prestazione fornita dalla squadra di Sousa: solidità in difesa, qualità di palleggio in mezzo al campo e grande cambio di ritmo nel corso della partita. Queste le armi dei toscani a cui i blucerchiati - al primo ko interno in campionato - non hanno saputo opporre resistenza, nonostante il risultato sia rimasto a lungo in bilico grazie alle parate di Viviano.

 

 

La gara si sblocca subito in avvio. Pereira commette un fallo di mano in area e dal dischetto Ilicic al 10' non sbaglia portando avanti i viola. La riposta dei padroni di casa è affidata a una punizione di Fernando, su cui Tatarusanu si fa trovare pronto. Il vantaggio non placa la sete di gioco della Fiorentina, che anzi continua a spingere cercando il varco giusto alla ricerca del raddoppio. Al 16' Ilicic manda davanti al portiere Kalinic, ma il centravanti croato spreca tutto calciando di poco a lato da posizione favorevolissima. Dopo una fase centrale di stanca, nel finale gli ospiti tornano nuovamente a rendersi pericolosi prima con Borja Valero ma soprattutto con una conclusione a giro di Bernardeschi, su cui Viviano vola nella respinta. Per i liguri da segnalare un tentativo da fuori di Pereira.

 

 

Il copione non cambia particolarmente nella ripresa, sebbene Zenga si giochi la carta Mesbah al posto dello spaesato Pereira. La Fiorentina continua a produrre gioco senza dare un momento di respiro alla Samp. Prima Viviano deve di nuovo immolarsi sul tentativo da fuori area di Vecino reso insidioso dalla deviazione di Silvestre. Al 12' poi il portiere blucerchiato si ripete sull'ennesimo tentativo di Bernardeschi, ma un minuto dopo nulla può sulla conclusione da due passi di Kalinic su assist dalla corsia mancina di Ilicic. I toscani sono in pieno controllo della partita ma al 35' un errore di Roncaglia spiana la strada ad Eder, che a tu per tu con Tatarusanu si fa respingere la conclusione. E' l'unico sussulto dei padroni di casa nella ripresa in un monologo viola. Nel finale infatti solo due interventi di Viviano, unica nota positiva in casa blucerchiata assieme al ritorno dopo un lungo infortunio di De Silvestri, evitano un passivo più pesante. Gli ospiti infatti sfiorano il tris con Mario Suarez e ancora Bernardeschi, ma a prescindere dal bottino di reti al triplice fischio contano solo i tre punti. La Fiorentina centra la terza vittoria di fila e dimostra ancora una volta di non soffrire le vertigini d'alta classifica.

 

 

SAMPDORIA-FIORENTINA 0-2

 

Reti: pt 10' rig. Ilicic; st 13' Kalinic.

 

Sampdoria: Viviano; De Silvestri, Silvestre, Zukanovic, Pereira (1' st Mesbah); Soriano (35' st Cassano), Fernando, Barreto (20' st Ivan); Carbonero, Eder, Muriel. A disp. Puggioni, Brignoli, Cassani, Moisander, Regini, Palombo, Christodoulopoulos, Rodriguez, Bonazzoli. All. Zenga.

 

Fiorentina: Tatarusanu; Roncaglia, Rodriguez, Astori; Vecino, B. Valero, Badelj (29' st Suarez), Pasqual (21' st M. Alonso); Ilicic (36' st M. Fernandez), Bernardeschi; Kalinic. A disp. Sepe, Lezzerini, Tomovic, Verdù, Rebic, Rossi, Babacar. All. Sousa.

 

Arbitro: Russo.

 

Note: ammoniti Badelj, Vecino, Rodriguez (F), Zukanovic, Soriano, Eder (S).

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

CONI - Stati Generali dello sport italiano

Figc, Malagò: "Non sarà commissariata, ma il male è profondo"

Il presidente del Coni mette fine all'ipotesi circolata dopo le dimissioni di Tavecchio, ma non sminuisce il problema

(SP)ITALY-GENOVA-SERIE A-SAMPDORIA VS JUVENTUS

Juve, col Barça si deve cambiare: tattica, interpreti, atteggiamenti

I bianconeri nel match di Champions di mercoledi hanno il dovere morale di andare oltre se stessi

CONI - Stati Generali dello sport italiano

Malagò: "Potrebbe anche non esserci commissario Figc"

Il presidente del Coni mette in dubbio l'ipotesi circolata lunedì dopo le dimissioni forzate di Tavecchio

FOLLMANN CELEBRATES 'LIFE' AND THINKS ABOUT PARALYMPICS AFTER PLANE ACCIDENT

Nuova vita per l'ex portiere della Chapecoense: "Sogno le Paralimpiadi"

Un nuovo obiettivo per il 25enne sopravvissuto al tragico incidente in cui persero la vita 71 persone tra compagni di squadra e staff