Domenica 18 Marzo 2018 - 22:15

Sequestrata in porto la nave della ProActiva: accusa di "associazione a delinquere"

Aveva salvato 218 persone. Minacciata da motovedetta libica. La decisione della Procura di Catania: "Immigrazione clandestina"

NGO Proactiva Open Arms presents its new ship 'Golfo Azurro'

Sequestrata nel porto di Pozzallo la nave spagnola della "ProActiva Open Arms" che nei giorni scorsi aveva attraccato con a bordo 218 migranti dpo essere sfuggita al minaccioso tentativo di blocco da parte della Guardia Costiera libica. La decisione, come riporta Repubblica.it, è stata presa dalla Procura di Catania che ha ipotizzato il reato (davvero singolare nei confronti di una Ong) di associazione a delinquere finalizzata all'immigrazione clandestina. L'avvocato della ProActiva, Rosa Emanuela Lo Faro ha commentato: "Hanno istituito il reato di solidarietà". Indagati dal procuratore Carmelo Zuccaro, il comandante della nave e il responsabile dell'organizzazione a bordo.

Nei giorni scorsi, la nave dell'ong spagnola aveva chiesto e ottenuto (anche in seguito a un intervento del governo spagnolo) dal Ministero degli Interni il permesso di attraccare a Pozzallo per mettere in salvo 218 migranti raccolti in mare. La ProActiva aveva salvato le persone  che stavano cercando di arrivare in Italia sul solito barcone. L'intervento della motovedetta libico era stato molto pesante con minacce di aprire il fuoco se i migranti non fossero stati restituiti.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Genova, il giorno dopo il crollo del ponte

Genova, 38 morti accertati. Conte: "Sabato lutto nazionale e funerali"

La procura ipotizza anche il reato di attentato alla sicurezza dei trasporti. Oltre 630 gli sfollati

Crollo ponte Genova, il giorno dopo

Crollo ponte Genova, Coltorti: "Investire su controllo e rinnovo"

Il geologo che avrebbe dovuto avere il Mit in un governo solo M5s analizza la tragedia sul Morandi

Antimafia, commemorazione del giudice Paolo Borsellino alla biblioteca comunale

Morta Rita Borsellino, sorella di Paolo, magistrato ucciso dalla mafia

L'europarlamentare si è spenta a 73 anni a Palermo dopo una lunga malattia