Giovedì 27 Luglio 2017 - 21:00

Scuola, Miur autorizza 51mila nuove assunzioni di docenti

Online la lista di maestri e professori a cui è stata assegnata una cattedra

Palazzo Chigi. Conferenza stampa al termine del Consiglio dei Ministri

È on line la lista delle nuove assunzioni relative al personale docente della scuola. Ieri è stata firmata l'autorizzazione ad assumere 51.773 maestri e professori, di cui 13.393 sono posti di sostegno. I posti sono 4.050 per la scuola dell'infanzia (di cui 1.317 di sostegno), 11.521 per la primaria (di cui 4.836 di sostegno), 19.936 per la scuola secondaria di I grado (di cui 5.920 di sostegno), 15.548 per la secondaria di II grado (di cui 1.320 di sostegno), 718 per gli insegnamenti specifici dei licei musicali. 

Il cronoprogramma di avvicinamento al nuovo anno scolastico procede, ora, con le immissioni in ruolo del personale docente che saranno completate, compresa la fase della individuazione per competenze, entro il prossimo 14 agosto. Mentre entro il 31 agosto saranno effettuate le assegnazioni provvisorie. A seguire, le supplenze, saranno assegnate entro l'avvio delle lezioni secondo i calendari territoriali.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bologna, prete choc su Facebook: "Ha ucciso più Riina o Emma Bonino?"

Don Pieri si scaglia contro l'esponente Radicale per il suo impegno politico e civile per la legge sull'aborto: "Moralmente non c'è differenza"

Terremoto Norcia, l'appello del piccolo Marco: salvate il mio pianoforte

Terremoto, scossa di 4.4 magnitudo in provincia di Parma. Paura ma nessun danno

La terra ha tremato alle 13.37, come fa sapere l'Ingv

Roma, ritrovamento di un cadavere in un sottopasso del Muro Torto

Napoli, sparatoria nel cuore della movida: rissa e colpi in strada, feriti 4 minorenni

In via Carlo Poerio, prima la rissa tra due comitive poi i proiettili che hanno raggiunto i giovanissimi

Papa Francesco all'Udienza Generale del mercoledi' in Piazza San Pietro

Papa: "L'indifferenza verso i poveri è un grande peccato. Dio non è controllore di biglietti non timbrati"

Il Pontefice in occasione della giornata mondiale dei poveri: "Prendersi cura di loro è un dovere evangelico e l'indifferenza è un grande peccato"