Martedì 04 Ottobre 2016 - 13:15

Scrive su Facebook 'Michelle Obama gorilla': licenziata maestra

E' successo nella contea di Forsyth, in Georgia

Scrive su Facebook 'Michelle Obama gorilla': licenziata educatrice

Un'educatrice della contea di Forsyth, in Georgia, è stata licenziata dopo la pubblicazione su Facebook di insulti razzisti diretti contro la first lady Usa Michelle Obama. La dipendente licenziata, Jane Woody Allen, aveva definito sulla sua pagina Facebook "gorilla" la moglie del presidente Barack Obama, chiedendosi "come farà a vivere nel mondo reale senza avere le vacanze di lusso pagate". Al post, diffusosi in modo virale sui social, è seguita una pioggia di critiche, che ha contribuito al licenziamento dell'educatrice.

I rappresentanti del distretto scolastico di Forsyth hanno confermato l'espulsione di Allen dalla scuola elementare di Gainsville, in Georgia appunto, specificando in un comunicato che non sono consentite a nessuno manifestazioni di intolleranza. "Il razzismo e la discriminazione non sono tollerati nel nostro distretto scolastico. Siamo impegnati a continuare a formare il nostro personale ad accettare tutte le persone", si legge nella nota emessa dalle autorità. In un precedente post pubblicato sulla sua pagina Facebook, l'insegnante aveva già inveito contro i musulmani, invitandoli a lasciare il Paese.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Sparatoria a Baltimora: diverse persone ferite

Sparatoria vicino a Baltimora: diverse persone ferite

Varie scuole nella zona sono state isolate per precauzione

Goteborg, scontri ad una marcia dell'estrema destra

Svezia, bomba esplode davanti a stazione della polizia

È accaduto a Helsingborg, nel sud della Svezia. Per il momento non sembrerebbero esserci vittime

Cina, Xi: "Pronti a diventare un grande Paese socialista moderno"

Cina, Xi: "Pronti a diventare un grande Paese socialista moderno"

E sull'economia annuncia: "Puntiamo ad avere tassi d'interesse e i tassi di cambio più basati sul mercato"

Nigeria, bombe a Abuja

Nigeria, liberato don Pallù. Alfano: "Sta bene"

Il sacerdote della diocesi di Roma era da tre anni in missione nel Paese africano. Gioisce la parrocchia di San Bartolomeo