Martedì 28 Marzo 2017 - 21:45

Scozia, sì a nuovo referendum su indipendenza. Ma Londra dice no

Approvata la proposta della premier Sturgeon: 69 favorevoli, 59 contrari. Governo May non negozierà

Parlamento Scozia, sì a nuovo referendum su indipendenza. Ma Londra respinge richiesta

Il Parlamento scozzese ha votato a favore della richiesta di un nuovo referendum sull'indipendenza, da tenersi nell'autunno 2018 o nella primavera del 2019. Ha così approvato la proposta della prima ministra scozzese, Nicola Sturgeon.

LEGGI ANCHE Domani via alla Brexit, la premier May: È un momento storico per il Regno Unito

In questo modo, il governo autonomo di Edimburgo ha il mandato di negoziare con Londra la convocazione della nuova consultazione. Sessantanove i voti favorevoli, 59 quelli contrari. L'approvazione era prevista. La Scozia ha già votato contro l'indipendenza in un referendum nel 2014, ma la premier Sturgeon del Partito nazionale scozzese (Snp) ritiene che le circostanze siano cambiate da allora, a causa della futura Brexit.

La decisione del Parlamento di Holyrood arriva il giorno prima che la premier britannica, Theresa May, attivi l'articolo 50 del Trattato di Lisbona per dare via all'iter di uscita dall'Ue. E' tutt'altro che scontato, ora, che il governo di Londra dia il proprio assenso al nuovo referendum scozzese. May ha infatti ribadito che "non è il momento" e ha insistito sul fatto che il suo obiettivo è raggiungere un buon accordo sulla Brexit con Bruxelles, che sia adeguato per tutte le componenti del Paese. "La Scozia, come il resto del Regno Unito, è a un crocevia", ha detto Sturgeon all'inizio del dibattito odierno. "Quando l'articolo 50 domani sarà attivato, i cambiamenti per il nostro Paese diventeranno inevitabili", ha proseguito la premier, "ci sarà un impatto sul commercio, sugli investimenti e sugli standard di vita, e un impatto sulla stessa natura della società in cui viviamo".

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Tensione Usa-Iran. Trump: "Fate attenzione". Teheran: "Stupido"

Il presidente americano su Twitter contro Rouhani che aveva avvertito gli Usa assicurando che un conflitto con Teheran sarebbe "la madre di tutte le guerre"

Paura a Toronto, sparatoria in strada: tre morti e 12 feriti

Un uomo armato, freddato poi dalla polizia, ha aperto il fuoco nel quartiere greco uccidendo una donna. Tra i coinvolti anche un bambino

Russiagate, Trump al contrattacco: "Fbi spiava la mia campagna"

Per il presidente il Bureau teneva sotto controllo un suo consulente per avvantaggiare Hillary Clinton

La Proactiva Open Arms in azione al largo della Libia

Migranti, appello del Papa: "Basta tragedie". Open Arms non denuncia Italia

Per l'ong la guardia costiera libica è colpevole di omissione di soccorso e omicidio colposo in relazione alla morte di due migranti. Tripoli nega: "Solo calunnie"