Martedì 03 Gennaio 2017 - 11:45

Scilipoti alla Nato: si occuperà di scienza e Ucraina

“Sono orgoglioso di rappresentare l’Italia", dice il senatore Fi

Scilipoti annuncia suo nuovo incarico alla Nato. Si occuperà di scienza e Ucraina

Il senatore di Forza Italia Domenico Scilipoti è stato nominato vicepresidente della commissione Scienze, tecnologia e sicurezza della Nato ed è anche uno dei nuovi membri della commissione che dovrà occuparsi dei rapporti con l’Ucraina.

Noto soprattutto per il contestato passaggio, sul finire del 2010, dal centrosinistra (Italia dei valori) al centrodestra per sostenere il governo Berlusconi, al tempo in odore di sfiducia. “Sono orgoglioso di rappresentare l’Italia in un così prestigioso palcoscenico istituzionale", commenta così il nuovo incarico. E su facebook scrive: "Il nostro Paese ha già fatto tanto ma deve poter fare ancora di più nella lotta al #terrorismo, portando anzi i valori #cristiani a fondamento del dialogo con tutte le parti interessate. Porterò con me gli insegnamenti del popolo #siciliano che ha fatto dell’accoglienza e dell’incontro tra culture, una ricetta vincente nella storia passata".

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Montecitorio, fiaccolata in memoria di Giulio Regeni a due anni dalla sua morte

Regeni, Salvini vola da Al-Sisi: "Giustizia rapida per Giulio"

Il ministro dell'Interno in Egitto: "Il presidente ha assicurato che sarà fatta chiarezza"

Migranti, altri morti e scontro Open Arms-Salvini. Mattarella invoca 'accoglienza'

Una imbarcazione è affondata al largo del nord di Cipro e il bilancio è di almeno 19 morti. Un'altra nave con migranti a bordo bloccata di fronte alla Tunisia

Commissione Vigilanza Rai. Eletto il Presidente Alberto Barachini

Rai, Alberto Barachini: chi è il nuovo presidente della vigilanza

Giornalista, dal 1999 è cresciuto nella squadra Mediaset. Alle ultime elezioni politiche, Silvio Berlusconi lo ha voluto nella squadra dei candidati azzurri

Giustizia, il ministro Bonafede al Csm

Legittima difesa, Bonafede: "No alla liberalizzazione delle armi". M5S frena

Salvini precisa: "No pistole vendute in tabaccheria. Niente modello americano". Il premier Conte: "No alla giustizia privata"