Martedì 09 Febbraio 2016 - 16:15

Schengen, Mattarella: Fine libera circolazione avrebbe impatto negativo

Capo dello Stato in Usa: Su Siria e Libia in Ue piena condivisione e unità comportamento

Sergio Mattarella nel corso dell'incontro con il personale dell'Ambasciata

Un passo indietro sulla libera circolazione in Europa "anche nelle abitudini mentali dei giovani che posso andare liberamente dalla Sicilia a Oslo, da Lisbona a Varsavia, potrebbe avere un impatto negativo". Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella,  parlando durante un colloquio con la stampa americana. "I problemi globali - ha aggiunto - non possono essere risolti chiudendosi nei confini nazionali. E' una illusione rinchiudersi nel recinto nazionale".

Sulla questione della Libia, Iraq e Siria in Europa "c'è piena condivisione, una consultazione continua e unità di comportamento". Secondo il capo dello Stato infatti  "tra i paesi più impegnati ci sono Italia, Francia, Spagna,  Germania e Gran Bretagna".

 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, Book City - Presentazione del libro di Walter Veltroni

Centrosinistra, su art.18 ancora scontro Pd-Mdp. Veltroni: "Restano macerie"

I 'no' di Roberto Speranza e Pier Luigi Bersani non sono piaciuti a chi, dall'ex sindaco di Roma a Romano Prodi, è in campo per "costruire ponti"

Ostia, chiusura campagna elettorale ballottaggio per presidente municipio

M5s, Di Battista fa un passo indietro: "Non mi ricandido in Parlamento"

L'annuncio in diretta Fb: "Ma non abbandono il Movimento"

M5S, Giuliana Di Pillo incontra la stampa al Pontile di Ostia

Ostia, Picca attacca Di Pillo: "Sua vittoria sporcata dai clan"

Il giorno dopo il ballottaggio la candidata del centrodestra attacca: "M5s ha perso il 17% dei consensi"

Prete paragona Bonino a Riina, lei replica: "Ha insultato Parlamento e metà Paese"

Don Pieri su Facebook aveva attaccato l'esponente Radicale per il suo impegno per la legge sull'aborto