Domenica 19 Giugno 2016 - 08:15

SCHEDA Comunali, Torino contesa: Fassino contro Appendino

La giovane esponente del M5s prova a spodestare il sindaco dem uscente

Chiara Appendino

Anche a Torino, come a Roma, la sfida sarà tra il Partito democratico e il Movimento 5 Stelle. Il ballottaggio di oggi per eleggere il primo cittadino vedrà infatti la sfida tra Piero Fassino, sindaco uscente, e Chiara Appendino, giovane consigliera comunale torinese. Il vecchio che sfida il nuovo - e viceversa - sembra il refrain per aggiudicarsi la poltrona a Palazzo di Città.

PIERO FASSINO. Attuale sindaco della città, Piero Fassino, 66 anni, è in gara per ottenere il suo secondo mandato. Deputato dal 1994 al 2011, è stato ministro con D'Alema e Amato; dal 2013 è presidente dell'Anci e ha una lunga esperienza in politica estera. E' stato segretario dei Ds per 7 anni e li ha guidati nel 2007 alla fondazione del Partito Democratico. Ama la musica classica, i musical di Broadway e la letteratura. In queste amministrative è sostenuto da una coalizione di centrosinistra composta da Pd, Moderati, lista civica Fassino e Progetto Torino. Al primo turno il sindaco in carica ha raccolto il 41.8 delle preferenze e verso di lui dovrebbero essere convogliati i voti della sinistra radicale.

CHIARA APPENDINO. Trentadue anni, mamma da pochi mesi della piccola Sara, è la candidata sindaca del Movimento 5 Stelle. E' in consiglio comunale dal 2011 ed è vice presidente della commissione Bilancio; si occupa del controllo di gestione dell'azienda della sua famiglia. Tifosa della Juventus, amante della montagna e dei viaggi è molto attiva sui social network. Lo scorso 5 giugno si è fermato al 30,9 per cento dei voti. Corre da sola ma ha ricevuto il sostegno esterno della Lega Nord e di parte della sinistra radicale.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Quirinale, Consultazioni

Salvini: "Pace fiscale e autonomia le priorità". E insiste su Savona al Mef

Una persona che vuole ridiscutere le regole europee "è un vanto per l'Italia, non un disvalore"

Quirinale, terzo giro di consultazioni per la formazione del nuovo governo

Berlusconi attacca: "FI non sosterrà il governo, incompatibili con M5S"

Il leader forzista si scaglia contro "l'ideologia pauperista e giustizialista dei grillini"

Giuseppe Conte arriva alla Camera per le consultazioni

Conte incontra i partiti: al via le consultazioni per formare un nuovo governo

Primo appuntamento è alle 12 alla Camera. Nel pomeriggio i big, chiude la giornata il faccia a faccia con il M5S

Giuseppe Conte al Quirinale per l'incarico

Il governo di Conte parte con lo scetticismo degli industriali

Nulla di quanto è stato paventato dal neo premier è in linea con i desiderata di Confindustria, nemmeno Tav e Tap, eppure Di Maio e Salvini non sembrano preoccuparsi