Martedì 22 Novembre 2016 - 13:15

Schaeuble: Ue monitori che regole di bilancio siano rispettate

La Commissione aveva chiesto a Berlino di aumentare gli investimenti, a fronte del suo elevato surplus

Schaeuble attacca l'Ue: Deve monitorare che le regole di bilancio siano rispettate

"Credo che le raccomandazioni della Commissione europea vadano in qualche modo al destinatario sbagliato". Lo ha detto il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble, attaccando la Commissione che aveva chiesto a Berlino di aumentare gli investimenti, a fronte del suo elevato surplus. Intervenendo al Bundestag, Schaeuble ha sottolineato che la Commissione sbaglia inoltre a criticare la Germania, visto che compito di Bruxelles è invece monitorare che le regole di bilancio comunitarie siano rispettate. Schaeuble ha poi ricordato che quando Angela Merkel è arrivata alla guida della Cancellieria nel 2005, la Germania ha aumentato le entrate annuali del 3,3% e la spesa in media del 2,3%, mentre gli investimenti sono rimbalzati del 3,9% su base annua. Gli altri Paesi dell'Ue, ha aggiunto il ministro, hanno invece aumentato le entrate del 2,7%, la spesa del 2,5% e gli investimenti dello 0,7%. Il ministro delle Finanze si è inoltre detto soddisfatto di aver portato al Bundestag quattro bilanci consecutivi del governo federale a deficit zero. Schaeuble ha poi riconosciuto che i tassi di interesse bassi della zona euro hanno "molto aiutato" la Germania ad affrontare importanti sfide, come la crisi dei migranti, senza tagliare altre voci.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Donald Trump è persona dell'anno per Time - Foto tratta dal profilo Twitter della rivista

Trump è persona dell'anno per Time: Ha rotto regole

"È un grande onore, significa molto", ha commentato il tycoon dopo la notizia della nomina

Trump: Vendute tutte le azioni a giugno. E cancella ordine Air Force One

Trump vende tutte le sue azioni e cancella ordine Air Force One

Il conflitto di interessi è uno degli argomenti ricorrenti contro il neo presidente eletto

Brexit, capo negoziatore Ue: Accordo con Londra entro ottobre 2018

Brexit, capo negoziatore Ue: Accordo con Londra entro 2018

Barnier precisa: "Ci saranno meno di 18 mesi per negoziare"