Lunedì 27 Novembre 2017 - 09:30

Scendono le temperature, ma torna il sereno: il meteo del 27 e del 28 novembre

Meno nuvole in questo inizio settimana

Spettacolare tramonto sul Naviglio Grande

Le previsioni dell'Aeronautica militare per oggi sull'Italia

Al Nord cielo in prevalenza sereno o al più poco nuvoloso per passaggio di velature su Valle d'Aosta, Piemonte e Lombardia tra il tardo pomeriggio e il termine della giornata. In mattinata temperature prossime allo zero anche sulle aree pianeggianti, in serata locali nubi basse andranno ad interessare la Liguria.

Al centro e Sardegna ancora molte nubi sul settore occidentale e meridionale dell'isola e sulle regioni adriatiche con residui deboli fenomeni al mattino lungo le aree costiere di Abruzzo seguiti da successive ampie schiarite. In genere sereno o poco nuvoloso sulle restanti regioni.

Al sud e Sicilia alternanza tra schiarite ed annuvolamenti nella prima parte del giorno su tutte le regioni, con nubi più compatte su Puglia garganica, Basilicata, Molise, bassa Calabria e Sicilia settentrionale con associate piogge isolate. Progressivo diradamento delle nubi nella seconda parte del giorno con schiarite via via sempre più ampie a partire dalla Campania ed in estensione alle restanti zone.

Temperature minime in generale decisa diminuzione su tutte le regioni; massime in lieve calo su Piemonte e zone pianeggianti della Lombardia; in tenue aumento sulle zone alpine occidentali e su Toscana, appennino settentrionale e settori più a nord di Umbria e Marche; stazionarie sulla Sardegna e in calo anche marcato sul resto del territorio.

Venti in prevalenza settentrionali: da deboli a localmente moderati al nord e su Toscana, Umbria e Lazio; da moderati a forti su Sardegna e Sicilia; forti sul resto della penisola con ulteriori rinforzi su Molise, Puglia, zone interne della basilicata e sulla Calabria ionica ma con tendenza a graduale calo di intensità durante la seconda parte della giornata. Mari da agitati a localmente molto agitati mare e canale di Sardegna, stretto di Sicilia, adriatico meridionale e mar Ionio; agitato Adriatico centrale e Tirreno meridionale e Tirreno centrale nella prima parte del giorno; mosso il Ligure e l'alto Adriatico; molto mossi i restanti mari, ma con generale attenuazione del moto ondoso a partire dai bacini centro settentrionali dal pomeriggio.

Loading the player...

Le previsioni dell'Aeronautica militare per domani sull'Italia

Al Nord nuvolosità in aumento tra Liguria, Emilia-Romagna, Lombardia e triveneto con piogge o rovesci sparsi sul levante ligure e, dalla serata, anche sulla pianura padana centro orientale. Attese dalla serata nevicate sparse sulle zone alpine e prealpine a quote superiori a 500 metri su quelle occidentali e 800 metri su quelle centrorientali.

Al centro e Sardegna rapido aumento della nuvolosità su Sardegna, regioni tirreniche e Umbria con piogge sparse, inizialmente su alta Toscana e settore occidentale dell'isola, ma in estensione dal pomeriggio sera al resto di Toscana, Lazio e Umbria meridionale. Inizialmente sereno sul resto del centro peninsulare ma con diffuse velature in arrivo dalla tarda mattinata.

Al sud e Sicilia al primo mattino ampi spazi di cielo sereno su tutte le regioni salvo residua nuvolosità sulla parte settentrionale dell'isola, dove potrà verificarsi qualche isolato debole piovasco. Dalla seconda parte della mattinata graduale estensione della nuvolosità compatta, prima al resto dell'isola e a seguire dal pomeriggio anche al resto delle restante versante tirrenico; poco nuvoloso o velato sul resto del settore.

Temperature minime in calo al centro peninsulare, al sud e sul Veneto centromeridionale, stazionarie o in lieve aumento altrove; massime in diminuzione sulla pianura padana, Calabria e Sicilia centromeridionale; in aumento sul resto del territorio. Venti al mattino ancora forti da nord-ovest sulle regioni ioniche ma in graduale attenuazione; generalmente deboli variabili sul resto del paese ma con locali rinforzi da sud-ovest su Sardegna, levante ligure, aree costiere di Toscana e Lazio settentrionale. Mari da agitato a molto agitato al primo mattino lo Ionio; da molto mosso ad agitato il basso Adriatico; da mossi a molto mossi il basso Tirreno, lo stretto di Sicilia e l'Adriatico centrale; da poco mossi a mossi i restanti bacini.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Calabria, ucciso a colpi di pistola in spiaggia a Nicotera Marina

Omicidio in spiaggia a Nicotera: si costituisce presunto killer

Francesco Timpano era stato freddato in un noto lido balneare il 12 agosto scorso

THEMENBILD, Tourismus am Mont Blanc

Muore alpinista italiano sul Monte Bianco. Saliva in solitaria non assicurato

La tragedia sulle Grandes Jorasses. Caduta di 600 metri. Due vittime domenica sul versante svizzero del Cervino

Maltempo in Calabria, escursionisti travolti dalla piena di un torrente: 10 morti

Tragedia nelle gole del Raganello a Civita di Castrovillari (Cosenza). Si cercano i dispersi, 23 salvati

Crollo ponte Genova: posizionato georadar che monitora i tronconi

Il Procuratore Cozzi: "Inchiesta lunga. Non escluse concause geologiche o sismiche"

Parla a LaPresse il capo della Procura di Genova. Esclusa la questione del meteo. Autorizzate rimozioni. Imprevedibilità? "No, un ponte è fatto per stare in piedi"