Sabato 23 Giugno 2018 - 21:30

Saviano: "Via scorta? Salvini non conosce 'abc'. Io leader? Non serve"

Dal palco della Tavolata solidale al Parco Sempione a Milano, lo scrittore rinfocola la querelle

Parco Sempione: tutti insieme senza muri

Dopo la polemica sulla scorta, lo scontro a distanza fra Roberto Saviano e Matteo Salvini continua. Sull 'onda dell'affermazione formulata dal  Ministro dell'Interno sulla necessità di 'valutare' se per lo scrittore sia ancora indispensabile la protezione, l'autore di Gomorra, dal palco della Tavolata solidale al Parco Sempione a Milano, rinfocola la querelle. E viene accolto da un ampio coro di 'Io sto con Saviano'.

A Salvini, che lo aveva liquidato con "Saviano come Falcone e Borsellino??? Ma per favore..... la mafia si combatte con i fatti, non con le parole", lo scrittore ribatte dicendo al titolare del Viminale che parlando pubblicamente di un tema delicato come la protezione, e quindi della sua scorta, dimostra di "non sapere l'abc del suo mestiere".

Loading the player...

La scorta gli fu assegnata nel 2006, dopo minacce di morte da parte dei cartelli camorristici per il libro Gomorra. E se il 'capitano' leghista praticamente da' del professionista dell'antimafia allo scrittore di Gomorra, Saviano risponde facendo l'ultimo prezzo alla professionalità di Salvini come numero uno del Viminale.  Per il ministro dell'Interno, comunque, "Saviano è l'ultimo" dei suoi "problemi", ma intanto lo scrittore lo accusa di fare "solo teatro, solo balle, solo propaganda", dai Rom ai migranti, ai vaccini. E lancia una sorta di mobilitazione resistente: "Basta lasciare il web a gente pagata dalla Lega che fa video deliranti. La risposta è prendersi del tempo, riflettere". Tempo per cosa? Saviano è uno dei pochi, se non l'unico, a togliere un pezzo di palcoscenico a Salvini, come ha fatto, dal proscenio del Parco Sempione sulla vicenda della scorta, che per chi guida il Viminale è sempre un terreno scivoloso.

"Mi chiedono 'perché non diventi leader'? ", ha ricordato lo scrittore. "Non c'è bisogno di un leader che va su e poi va giù, ma di una comunità perenne: è difficile ma si può e si deve fare", fa sapere Saviano, anche a chi forse pensa a lui per la leadership di una opposizione alternativa al governo M5s-Lega a trazione Salviniana. E questa sembra essere la sua risposta, almeno per ora.

Scritto da 
  • Laura Carcano
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Empoli, donna incinta di quattro settimane muore in ospedale

Era ricoverata da sei giorni per rischio disidratazione, dopo l'ultimo giro di visite la situazione è precipitata

SPAIN-EU-MIGRANTS

Migranti, il campione Nba Marc Gasol: "Ho deciso di aiutare dopo la foto di Aylan"

Il giocatiore di basket era a bordo dell'imbarcazione della Ong Open Arms che ha recuperato Josephine rimasta in mare per 48 ore. "Se ci avessero dato la posizione esatta della zattera avremmo potuto salvare anche il bambino"

Presidio di protesta contro l’abusivismo nel settore dei taxi a Milano

Milano, tassista abusivo violenta giovane cliente: arrestato

La 20enne era uscita da una discoteca ed è stata avvicinata dall'uomo che l'ha violentata in un parcheggio