Lunedì 27 Marzo 2017 - 16:00

Sarri: Spero nel logoramento della Juve nelle prossime stagioni

Il tecnico del Napoli, fresco di 'Panchina d'oro', guarda al futuro

 Sarri: Spero nel logoramento della Juve nelle prossime stagioni

"Possiamo solo sperare, per le prossime stagioni, in un logoramento della Juventus: in questo momento sono la squadra nettamente più forte". Lo ha detto il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, oggi a Firenze, rispondendo ai giornalisti a margine della cerimonia di consegna della panchina d'oro, che il tecnico azzurro ha ricevuto, battendo, nei voti dei colleghi, l'allenatore bianconero Massimiliano Allegri. Napoli e Juve si affronteranno alla ripresa del campionato e tre giorni dopo in Coppa Italia. "Non so - ha aggiunto Sarri - se sia più facile vincere domenica o ribaltare il risultato in Coppa. In piccola parte potrà dipendere dalle scelte che faremo noi, e da quelle che faranno loro. Però, loro, qualsiasi formazione mettano in campo, sono la squadra più forte in Italia, in questo momento è da diversi anni".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

GER, FC Bayern Muenchen vs SG Sonnenhof Grossaspach

Calciomercato, Inter-Barça accordo per Rafinha. Chelsea su Dzeko e Emerson

Il Napoli continua a pensare a Matteo Politano del Sassuolo. Tra gli allenatori Prandelli ha chiuso l'esperienza negli Emirati Arabi

Barcellona vs Deportivo La Coruna - Liga 2016/2017

Calciomercato, Inter insiste per Rafinha. Walcott all'Everton

Dopo l'arrivo di Lisandro Lopez Suning, il direttore sportivo vuole regalare un altro rinforzo a Luciano Spalletti

Champions League - SSC Napoli vs Feyenoord

Calciomercato, Napoli: Deulofeu scende, Politano sale. Maksimovic la chiave

Dopo il rifiuto di Verdi non resta che virare su altri obiettivi

Morte Ciro Esposito: 'Ciao eroe', striscione davanti autolavaggio dove lavorava

Calciatori nel mirino dei violenti. E il razzismo è l'arma prevalente

Uno studio dell'Osservatorio dell'Aic. Spesso sono gli stessi sostenitori della squadra a minacciare. Intimidazioni in lieve calo. Tommasi: "Restiamo in guardia"