Sabato 14 Luglio 2018 - 10:30

Un ex bancario nella City: Sarri è il nuovo manager del Chelsea

L'ex tecnico del Napoli pronto per l'avventura inglese: "Un nuovo entusiasmante periodo della mia carriera"

L'ex bancario Maurizio Sarri sbarca nella City. E' infatti il 59enne allenatore toscano il successore di Antonio Conte sulla panchina del Chelsea, a cui non è bastato avere la percentuale più alta di vittorie da quando esiste la Premier League con il 65.1%. Sarri è un profilo che più diverso dal precedente non poteva esserci per il nono allenatore in 15 anni scelto dal magnate russo Roman Abramnovich per il 'suo giocattolo' preferito.

Dopo settimane di estenuanti trattative, l'ex allenatore del Napoli ha firmato ufficialmente un contratto di tre anni" con i Blues ed è pronto ad esportare in Inghilterra il suo gioco spettacolare e i suoi metodi di allenamento. Anche se non ha vinto nulla o quasi, è proprio il suo calcio spettacolare ad aver stregato i vertici del club inglese che hanno fatto di tutto per ingaggiarlo. Da una parte il Chelsea doveva risolvere il contratto con Antonio Conte, dall'altra doveva trovare un accordo con il Napoli con cui Sarri era ancora legato.

"Sono molto felice di arrivare al Chelsea e in Premier League. È un nuovo entusiasmante periodo della mia carriera", queste le prime parole del tecnico toscano che lo scorso anno ha trascinato il Napoli a diventare la prima squadra a rompere la barriera dei 90 punti senza vincere il campionato. Toscano verace, accanito fumatore, Sarri nel corso dei tre anni a Napoli ha mostrato più volte un carattere spigoloso e fuori dagli schemi.

Nato da famiglia operaia, suo padre era un muratore, il neo tecnico dei Blues prima di intraprendere la carriera nel mondo del calcio ha lavorato per diversi anni in banca, con esperienze anche all'estero. La sua padronanza dell'inglese lo aiuterà certamente nel comunicare con i giocatori fin dall'inizio, a differenza di Conte che non sapeva parlare inglese quando arrivò al Chelsea.

Sarri sarà il sesto allenatore italiano dei Blues, dopo Vialli, Ranieri, Ancelotti, Di Matteo, Conte e avrà come assistente una leggenda del club come Gianfranco Zola. "E' un allenatore che è sempre propositivo e cerca di avere l'iniziativa. E' bravo, i risultati parlano chiaro per lui. Uno che ama il calcio non può ammirare il gioco espresso dal Napoli in questi anni", ha dichiarato Magic Box a proposito di Sarri.

"Non vedo l'ora di iniziare a lavorare e incontrare i giocatori lunedì prima di partire per l'Australia, dove potrò conoscere la squadra e iniziare ad entrare in azione", ha detto ancora Sarri nel comunicato ufficiale dopo la firma sul contratto. "Spero che riusciremo giocare un calcio divertente per i nostri tifosi e di competere per i trofei alla fine della stagione, che è ciò che questo club merita", ha concluso l'ex allenatore del Napoli.

"Siamo lieti di dare il benvenuto a Maurizio e non vedo l'ora che porti la sua filosofia calcistica al Chelsea", le prime parole del direttore generale del Chelsea Marina Granovskaia. "Il Napoli di Maurizio ha giocato alcuni dei più divertenti calcio in Europa, impressionando con il suo approccio offensivo e il dinamismo, e i suoi metodi di allenamento hanno migliorato significativamente i giocatori a sua disposizione. Ha molta esperienza in Serie A e in Champions League e sappiamo che non vede l'ora di lavorare in Premier League".

La speranza del patron Abramovich è che Sarri, con tutti i suoi pregi e difetti, riporti il Chelsea a lottare per la vittoria del campionato e per un posto in Champions League, obiettivo fallito quest'anno da Conte e che gli è costato il posto. Certamente il vulcanico tecnico toscano dovrà essere molto attento nei comportamenti, perchè la stampa inglese non perdona e l'eventuale ripetersi di episodi poco edificanti come le offese omofobe a Roberto Mancini o il dito medio rivolto ai tifosi avversari potrebbero costargli molto caro.

Intanto Sarri ha ricevuto il meritato saluto del Napoli che lo ha ringraziato "per un lavoro che ha permesso una crescita e una valorizzazione dei giocatori del Napoli confermandoli come top players e realizzando una qualità di gioco apprezzata in tutto il mondo". Per quanto riguarda la programmazione e gli obiettivi di mercato, Sarri già da tempo avrebbe fatto delle richieste che vanno dal regista Jorginho, che ha avuto a Napoli, al giovane russo Aleksandr Golovin del CSKA, per arrivare ai due juventini Daniele Rugani e Gonzalo Higuain.

Tuttavia, il tecnico italiano dovrà anche convincere alcuni dei suoi migliori giocatori a rimanere, a partire da quell'Eden Hazard entrato nel mirino del Real Madrid per succedere a Cristiano Ronaldo. Allo stesso modo, il portiere belga Thibaut Courtois potrebbe voler cambiare aria, con i Blues interessati ad Alisson della Roma, lo stesso vale per il brasiliano Willian obiettivo del Barcellona.
 

Scritto da 
  • Antonio Martelli
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Jose Mourinho File Photo

Man United, guerra aperta tra Pogba e Mourinho

Lo sfogo del centrocampista: "Ci sono cose che non posso dire altrimenti sarò multato". 'Special One' infuriato

Manchester United v Arsenal - Premier League

Pogba vuole lasciare lo United: il Barça spera ancora

Continuano i contatti con Raiola, possibile 'alleato' in questa operazione

Ore decisive per Modric. Il Real fa muro. Everton scatenato

Oggi l'incontro tra gli agenti del giocatore e Florentino Perez. In casa Napoli la scelta tra i pali è stata fatta: sarà all-in per Guillermo Ochoa

International Champions Cup, Bayern Monaco-Psg

Ligue 1 al via, tutti contro il Psg di Buffon, Mbappè e Neymar

Gli investitori stranieri mostrano sempre più interesse per le squadre francesi, ma il team parigino è sempre il favorito