Giovedì 01 Dicembre 2016 - 14:30

Saronno, morti in corsia: sequestrate 80 cartelle cliniche

Interviene ministra Lorenzin: "Sono necessarie verifiche, ma non è un caso di malasanità"

Saronno, morti in corsia: sequestrate 80 cartelle cliniche di pazienti

Sono oltre 80 le cartelle cliniche compilate tra il 2011 e il 2014 da Leonardo Cazzaniga, il medico dell'ospedale di Saronno arrestato due giorni fa con l'infermiera Laura Taroni, con l'accusa di avere provocato la morte di alcuni  pazienti, sequestrate dai carabinieri di Saronno, guidati dal capitano Laggezza. Le cartelle cliniche adesso, hanno spiegato a LaPresse alcune fonti investigative, verranno esaminate per cercare di capire se ci siano anomalie nei decessi registrati dal medico finito in carcere.

 "Sono necessarie verifiche, ma non è un caso di malasanità". Così in una conferenza stampa il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, sul caso di Saronno, dove sono stati arrestati un medico e un infermiera accusati di aver ucciso 35 pazienti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

BRITAIN-HEALTH-CHILDREN

Cittadinanza italiana ad Alfie Evans, il piccolo con malattia neurodegenerativa

Angelino Alfano e Marco Minniti sperano che in questo modo venga permesso l'immediato trasferimento in Italia

Papa Francesco in udienza con le diocesi di Bologna e Cesena in Piazza San Pietro

Papa festeggia onomastico donando tremila gelati ai senzatetto

In occasione di San Giorgio il regalo alle persone più bisognose accolte nelle mense, nei dormitori e nelle strutture della Capitale

Mini-cuore artificiale salva vita a bimba di 3 anni al Bambino Gesù di Roma

Grande come una batteria stilo. L'operazione su una bambina affetta da miocardiopatia dilatativa e in lista di trapianto cardiaco

Sole e qualche nuvola su tutta Italia: il meteo del 23 e 24 aprile

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare