Giovedì 01 Dicembre 2016 - 14:30

Saronno, morti in corsia: sequestrate 80 cartelle cliniche

Interviene ministra Lorenzin: "Sono necessarie verifiche, ma non è un caso di malasanità"

Saronno, morti in corsia: sequestrate 80 cartelle cliniche di pazienti

Sono oltre 80 le cartelle cliniche compilate tra il 2011 e il 2014 da Leonardo Cazzaniga, il medico dell'ospedale di Saronno arrestato due giorni fa con l'infermiera Laura Taroni, con l'accusa di avere provocato la morte di alcuni  pazienti, sequestrate dai carabinieri di Saronno, guidati dal capitano Laggezza. Le cartelle cliniche adesso, hanno spiegato a LaPresse alcune fonti investigative, verranno esaminate per cercare di capire se ci siano anomalie nei decessi registrati dal medico finito in carcere.

 "Sono necessarie verifiche, ma non è un caso di malasanità". Così in una conferenza stampa il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, sul caso di Saronno, dove sono stati arrestati un medico e un infermiera accusati di aver ucciso 35 pazienti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cosenza, caporalato a danno di rifugiati: pagati in base a colore pelle

Gli ospiti del centro accoglienza portati a lavorare nei campi per 10 euro in meno rispetto ai "colleghi" bianchi

Papa Francesco celebra la Santa Messa di Pasqua - Urbi et Orbi in Piazza San Pietro

Vaticano, gendarmeria allontana clochard per "decoro pubblico"

Fatti spostare dai bivacchi. Ma potranno ancora dormire nel colonnato del Bernini

Nicolina si poteva salvare. La madre aveva denunciato l'omicida

La tragedia di Ischitella. La donna aveva presentato diversi esposti, ma nulla era successo. Il ministro Orlando annuncia verifiche

Meteo, torna l'alta pressione: sole e temperature in rialzo

Meteo, torna l'alta pressione: sole e temperature in rialzo

Le previsioni da oggi, 21 settembre, al fine settimana