Giovedì 01 Dicembre 2016 - 14:30

Saronno, morti in corsia: sequestrate 80 cartelle cliniche

Interviene ministra Lorenzin: "Sono necessarie verifiche, ma non è un caso di malasanità"

Saronno, morti in corsia: sequestrate 80 cartelle cliniche di pazienti

Sono oltre 80 le cartelle cliniche compilate tra il 2011 e il 2014 da Leonardo Cazzaniga, il medico dell'ospedale di Saronno arrestato due giorni fa con l'infermiera Laura Taroni, con l'accusa di avere provocato la morte di alcuni  pazienti, sequestrate dai carabinieri di Saronno, guidati dal capitano Laggezza. Le cartelle cliniche adesso, hanno spiegato a LaPresse alcune fonti investigative, verranno esaminate per cercare di capire se ci siano anomalie nei decessi registrati dal medico finito in carcere.

 "Sono necessarie verifiche, ma non è un caso di malasanità". Così in una conferenza stampa il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, sul caso di Saronno, dove sono stati arrestati un medico e un infermiera accusati di aver ucciso 35 pazienti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Rigopiano, 9 estratti vivi, ancora 23 i dispersi. Bubbico: Continuiamo a sperare

Rigopiano, ancora 23 dispersi. Soccorsi in condizioni estreme

Undici i sopravvissuti, nove sono in ospedale. Cinque le vittime accertate. Sentiti "nuovi segnali" sotto le macerie dell'albergo

Terremoto, Curcio: Con prevenzione solo predicata perderemo sempre

Terremoto, Curcio: Con prevenzione solo predicata perderemo sempre

"La vera attività va fatta prima, in termini di una pianificazione che deve essere più ampia e strutturata"

Milano, questore: 'Ndrangheta si è consolidata. Sala: Mai domi

Milano, questore: 'Ndrangheta si è consolidata. Sala: Mai domi

"Oggi la 'ndrangheta non spara, non uccide, investe, gestisce l'usura e penetra nell'economia reale"

Novara, incendio in casa: due anziani perdono la vita

Novara, incendio in casa: due anziani perdono la vita

Si è messa in salvo invece la figlia della coppia