Giovedì 01 Dicembre 2016 - 14:30

Saronno, morti in corsia: sequestrate 80 cartelle cliniche

Interviene ministra Lorenzin: "Sono necessarie verifiche, ma non è un caso di malasanità"

Saronno, morti in corsia: sequestrate 80 cartelle cliniche di pazienti

Sono oltre 80 le cartelle cliniche compilate tra il 2011 e il 2014 da Leonardo Cazzaniga, il medico dell'ospedale di Saronno arrestato due giorni fa con l'infermiera Laura Taroni, con l'accusa di avere provocato la morte di alcuni  pazienti, sequestrate dai carabinieri di Saronno, guidati dal capitano Laggezza. Le cartelle cliniche adesso, hanno spiegato a LaPresse alcune fonti investigative, verranno esaminate per cercare di capire se ci siano anomalie nei decessi registrati dal medico finito in carcere.

 "Sono necessarie verifiche, ma non è un caso di malasanità". Così in una conferenza stampa il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, sul caso di Saronno, dove sono stati arrestati un medico e un infermiera accusati di aver ucciso 35 pazienti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

I genitori di Valeria Solesin: "Conosciamo questo dolore"

Luciana Milani e Alberto Solesin scrivono una lettera aperta ai familiari delle vittime della strage di Barcellona

Incendio Ditta smaltimento rifiuti

Cosenza, tre morti in incendio in appartamento in centro

I vigili del fuoco hanno trovato i corpi carbonizzati.

Caldo

Temporali e calo termico, poi torna caldo: meteo del 18 e 19 agosto

Ci aspetta un weekend fresco, ma dura fino a lunedì