Giovedì 02 Giugno 2016 - 18:00

Sara bruciata dall'ex, zio di Paduano: Vicino a sua famiglia

L'uomo a 'Pomeriggio 5': "Vincenzo è un ragazzo normale come gli altri"

Fiaccolata in memoria di Sara di Pietrantonio, uccisa alla Magliana

"Io sono molto vicino alla famiglia di Sara. Alla mamma dico coraggio, cosa posso dirle. Non c'è niente da dire purtroppo. Vincenzo è un ragazzo normale come gli altri, è un ragazzo che vedevo per strada. Non ho mai avuto un legame particolare con lui, Sara l'ho vista sui giornali". Così ai microfoni di 'Pomeriggio 5' Lamberto, zio di Vincenzo Paduano, il giovane che ha ucciso la giovane Sara Di Pietrantonio a Roma.

"I genitori sono due persone rispettabilissime, ora non stanno bene. Nei loro panni non starei bene", ha aggiunto.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Mamma uccide figli a Suzzara in provincia di Mantova

Catania, due anziane sorelle uccise in casa: ipotesi rapina

I corpi trovati nella loro nella loro abitazione di Ramacca messa a soqquadro. Indagano i caraninieri

Processo a carico di Marco Cappato, accusato di aiuto al suicidio per vicenda dj Fabo

Dj Fabo, Cappato: "Era mio dovere aiutarlo a morire"

L'esponente dei Radicali al processo che lo vede imputato per aiuto al suicidio e per aver accompagnato in auto in Svizzera il 40enne milanese

Matteo Renzi visita la Tegim Telethon a Pozzuoli

Malattie rare: oltre 6mila patologie colpiscono 600mila italiani

Sono casi gravi, spesso letali, e spesso non esistono terapie disponibili