Giovedì 11 Febbraio 2016 - 12:45

Sanremo, mistero Fiorello: Vengo sabato. Ma Conti non conferma

"Non so cosa abbia in testa e perché abbia scritto questa cosa", ha ammesso il conduttore del Festival

Sanremo, mistero Fiorello: Vengo sabato. Ma Conti non conferma

"Ci vediamo sabato a Sanremo... E non dico altro". Così Rosario Fiorello sul suo profilo Twitter paventa una sua possibile presenza al Festival di Sanremo. Ma Carlo Conti  in conferenza stampa non conferma e commenta il tweet nel quale Rosario Fiorello ha paventato una sua partecipazione al Festival di Sanremo sabato sera: "Non so cosa abbia in testa e perchè abbia scritto questa cosa. Sto messaggiando con lui proprio per capire. Il pass non l'ha chiesto, però lo sa che ha le chiavi come Pieraccioni, Panariello. Non ha bisogno di inviti. Casa mia è casa loro". 

LA PRECISAZIONE DI FIORELLO. "Ho detto ci vediamo ... Non ci tocchiamo a Sanremo". Così Rosario Fiorello su Twitter dopo un primo post in cui aveva paventato la sua presenza al Festival di Sanremo sabato. Fiorello, infatti, sabato sera avrà una data del suo spettacolo a Zurigo quindi la sua presenza, quantomeno sul palco all'Ariston è altamente improbabile.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Concerto di Jovanotti nel temporary store allestito in Piazza Gae Aulenti a Milano

Jovanotti e il calcio: "Quale squadra tifo? Sono 'tottiano'"

Il cantante ha ammesso di aver pianto il giorno in cui Francesco Totti ha lasciato il calcio

Festa Bye-bye Bagaglino

È morto il cantante Lando Fiorini: aveva 79 anni

Ultimo interprete della canzone romana, si è spento a Roma

Parigi, l'ultimo omaggio al cantante Johnny Hallyday

L'ultimo saluto a Johnny Hallyday: migliaia sugli Champs Elysées per l''Elvis francese'

La bara bianca del cantante portata in corteo dall'Arco di trionfo a Place de la Concorde

X factor - Live con gli inediti dei concorrenti

X Factor, fuori dalla finale i Ros: gli Higlander di questa edizione

In finale arrivano Enrico Nigiotti, i Maneskin, Lorenzo Licitra e Samuel Storm