Venerdì 10 Marzo 2017 - 15:45

Sampdoria, Ferrero: Nel derby con testa, gamba ed orgoglio

"Avremo finalmente uno stadio pieno, ci saranno 35.000 persone"

Sampdoria, Ferrero: Nel derby con testa, gamba ed orgoglio

 "Bisogna entrare in campo e giocarsi la gara, metterci forza e testa, gamba e orgoglio". Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, suona la carica ai blucerchiati in vista della sfida con il Genoa di domani sera. "Il derby non si discute, si vince", ha spiegato il patron ai microfoni di Premium Sport. "Ho imparato che si tratta di una partita a sé. Chi ha più elettricità addosso fa più luce, chi fa più luce fa gol e fa la felicità del presidente e dei tifosi". "A me le cabale e i discorsi non interessano", ha proseguito Ferrero. "La distanza in classifica con il Genoa? Se sei a meno nove magari hai più fame e più voglia di vincere".

 "Avremo finalmente uno stadio pieno - ha continuato il patron -, ci saranno 35.000 persone che hanno pagato un biglietto e spero si godano un bello spettacolo. Poi chi segna vince, il derby è così. Se firmo per il pareggio? No, non firmo niente: io sono nato vincente e voglio vincerle tutte". Da Ferrero parole di elogio, infine, per il tecnico Giampaolo. "Preparazione, tattica e amore. Giampaolo è questo: un'ottima persona e un grande allenatore. Con lui vediamo il gioco, belle partite e i ragazzi hanno bisogno di un tecnico così. Gli ho proposto quindi di prolungare il contratto per portare avanti il nostro progetto. L'anno prossimo saremo la squadra da battere".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Sampdoria - Chievo Verona

Serie A, rinviate Sampdoria-Fiorentina e Genoa-Milan

Dopo il disastro scelgono di non giocare le due genovesi. Ferrero aveva chiesto, con l'appoggio della Juve, il rinvio dell'intera giornata

Napoli - Roma

Sampdoria, Sabatini è il nuovo responsabile dell'area tecnica

Ricoprirà il ruolo a partire dall'inizio di luglio

Spal - Sampdoria

Spal, salvezza sul campo. Battuta (3-1) la Sampdoria

Doppietta di Antenucci (il primo su rigore) e gol di Grassi. La Samp in 10 dal primo tempo (espulso Caprari) ha segnato con Kownacki